150 miliardi per le baby pensioni anche in questo caso vale la retroattività?

Posted on by Lucio Marengo

Quarant’anni fa, con l’intenzione di reperire un gran numero di posti di lavoro furono collocati in pensione prematura quasi cinque milioni di italiani con non più di quindi anni di servizio nell’ente in cui erano dipendenti. Una legge sciagurata che è costata alle casse dell’Inps e di altri enti, circa 150 miliardi. Delle 5 milioni di pensioni, ne restano attive ancora 537.000 oltre naturalmente alle pensioni di reversibilità. Il Presidente Boeri ha dichiarato che pesano sull’ente come un grosso macigno, ma questo Governo che ha voluto mettere in atto un clamoroso dispetto nei confronti di meno di duemila deputati titolari di vitalizio andando ad incidere retroattivamente, oggi si trova difronte alla eventualità di dover intervenire  con la stessa decisione nei confronti di oltre mezzo milione di ex baby pensionati. Una  brutta gatta da pelare,ma la legge è uguale per tutti e quello che potrà succedere è imprevedibile perchè un tal numero di pensionato potranno muove oltre un milione di voti. Vedremo cosa accadrà per i ricorsi degli ex parlamentari ed i baby pensionati si augurino che la retroattività non trovi riscontro.

About the Author