Assolto l’ex Presidente di Finmeccanica dopo essere stato buttato in carcere

Posted on by Lucio Marengo

L’ex amministratore delegato di Finmeccanica, Giuseppe Orsi è stato assolto dalla accusa di false fatturazioni e di corruzione internazionale per avere pagato, questa la tesi del PM, tangenti al governo indiano. Della tangente di 51 milioni di euro però non vi è mai stata prova, ma intanto Orsi si è fatto 83 giorni di galera a Busto Arsizio. Abbandonato da tutti e primo tra tutti l’ex premier ad interim Monti, Orsi in questa vicenda ha perso moltissimo ma non l’orgoglio e il senso del dovere. Basti dire che lavora per una organizzazione no profit di Milano. Vedere altri che siedono con scarsissimi risultati la sua poltrona da presidente di Finmeccanica fa male all’anima ma il suo caso come quello di centinaia di altri innocenti, deve spingere il governo ad emanare norme di contrasto agli errori madornali dei magistrati. Non è sufficiente dire che comunque Orsi è stato assolto da quella stessa giustizia. Mettere in galera un uomo di quel livello, condannarlo alla pubblica gogna mediatica è stato un errore gravissimo e gravissime sono state le conseguenze. Basti dire che l’India ha cancellato l’ordine degli elicotteri italiani e che andrà a comprarli dai francesi. Quella stessa Francia che pezzo dopo pezzo con l’aiuto della Merkel, come una cancrena, si sta approfittando delle nostre debolezze politiche comprandosi le aziende migliore a pochi spiccioli. Come si fa a credere nella giustizia? Chi ridarà la vita rubata all’Ing. Orsi e il suo posto di comando a Finmeccanica?

About the Author