5 domande a Michele Emiliano e agli elettori pugliesi

Posted on by Lucio Marengo

Quando il Presidente della Regione Puglia, Emiliano, afferma che dopo le elezioni del 4 marzo sarà necessario superare il ‘renzismo’ – e, quindi, non solo Renzi! – si riferisce anche alla necessità di prendere le distanze dalla cattiva amministrazione del Sindaco di Bari Antonio Decaro, che del ‘renzismo’ è il più tipico prodotto locale?    Michele Emiliano afferma di preferire i rappresentanti del MOVIMENTO 5 STELLE rispetto a quelli del centrodestra: questa sua scoperta delle ultime ore lo porterà anche a rinunciare al reclutamento in Puglia di numerosi ex avversari di centrodestra – tra i quali Simeone Di Cagno Abbrescia – per assegnare loro golose ed inutili poltrone, retribuite con i soldi dei contribuenti baresi e pugliesi?   Laddove Renzi – pur perdendo le elezioni del 4 marzo – dovesse non dimettersi dalla guida del PD e imporre la propria linea, antitetica a quella di Emiliano, il Presidente pugliese abbandonerà il PD o si rimetterà in riga?    Se in Puglia e – in particolare a Bari, città di Emiliano e Decaro – i risultati elettorali del PD dovessero essere inferiori alla media nazionale del partito, i due si dimetterebbero dai loro incarichi istituzionali, permettendo ai cittadini di scegliersi nuove e più gradite guide istituzionali?    Gli elettori che, domenica 4 marzo, dovessero ancora voler attribuire il proprio voto al PD, rafforzeranno Emiliano che vuole liberarsi di Renzi…o Renzi e i suoi, che vogliono liberarsi di Emiliano?

Lista Canonico per Bari       Realtà Italia           Uno per Uno Nicola Canonico         Giacomo Olivieri               Donato Cippone

About the Author