Senza categoria

Aldo Moro: per ricordare – dall’11 marzo una mostra nel nuovo palazzo della Regione

Nel 41° anniversario del sequestro Moro, una mostra di articoli de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, ospitata nella nuova sede del Consiglio regionale della Puglia, ricorderà le fasi della prigionia dello statista, la sua figura di uomo di Stato e il ruolo dell’Assemblea pugliese nel tenere vivo il suo pensiero. Lunedì 11 marzo, alle 11, nel grande spazio coperto all’ingresso del palazzo di via Gentile 52, a Bari, una cerimonia inaugurerà l’esposizione di pannelli con la riproduzione delle prime pagine del quotidiano pugliese, dedicate in gran parte ai 55 giorni della prigionia nelle mani delle Brigate Rosse. 
Dopo la strage della scorta e il rapimento in via Fani a Roma, il 16 marzo 1978, trascorsero quasi due mesi fino al ritrovamento del cadavere in via Caetani, nel centro della capitale, il 9 maggio successivo. Simbolicamente, resterà aperta due mesi la mostra “Aldo Moro: per ricordare”, che sarà inaugurata l’11 marzo dall’intervento introduttivo dell’on. Gero Grassi, dai saluti del segretario generale del Consiglio regionale Domenica Gattulli, del direttore dell’Ufficio Scolastico Puglia Anna Camalleri e dagli interventi del direttore della Gazzetta del Mezzogiorno Giuseppe De Tomaso, del presidente della Regione Michele Emiliano e del presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo. 
Nel corso della presentazione, su iniziativa dell’Associazione Consiglieri regionali, verranno premiati sei componenti del Consiglio regionale della prima legislatura costituente (1970-75) e tutti i presidenti delle Giunte e dei Consigli regionali, dall’istituzione alla nona legislatura. (fel) 

 

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy