Alexander Abreu e la sua Havana de Primera al Demodè

Posted on by Antonio Curci

Mercoledì 1 novembre al Demodè Club di Modugno (Ba) si esibirà in concerto il noto trombettista cubano, dalle apprezzate qualità come cantante, compositore e arrangiatore Alexander Abreu insieme alla sua orchestra Havana de Primera, formazione riconosciuta e acclamata in tutto il mondo.

Nato a Cienfuegos nel 1976, ha incominciato a studiare musica a dieci anni e dopo qualche anno, nel periodo della scuola secondaria, ha intrapreso il suo percorso artistico, cimentandosi con qualche piccola esibizione nel Gruppo Ismaelillo e in un complesso vocale. Trasferitosi nella capitale cubana ha terminato gli studi conseguendo il diploma di professore di tromba nel 1997. Al termine degli studi ha continuato a suonare come trombettista nell’Orchestra Sinfonica di Cuba e in molti gruppi di salsa e timba tra i quali Los Van Van, Paulo FG, Issac Delgado, gli Irakere e Manolin il Medico della Salsa. Nel 2000 è stato insignito del titolo di miglior trombettista di Musica Timba e l’anno successivo, la sua partecipazione all’interno del progetto “La Rumba Soy Yo”, un cd contenente lavori dei musicisti più apprezzati di Cuba, gli è valsa il “Latin Grammy Awards”, importante riconoscimento attribuito dalla “Latin Academy of Recording Arts & Sciences”.

L’orchestra Havana de Primera è stata fondata proprio da Abreu nel 2008. Ne fanno parte oltre dieci componenti, tra i migliori musicisti e artisti della musica cubana, sia i maggiori talenti degli anni ’90, che quelli, più giovani, del periodo attuale. Ognuno di loro è una stella di questo genere musicale, dal pianista Tony Rodríguez al percussionista Guillermo del Toro, fino alla corista Enrique “El Gordo” Pérez e al trombonista Carlos Álvarez.

Questo è un progetto di musicisti – ha commentato il fondatore – che si sono riuniti in studio di registrazione per elevare la musica cubana. Non eravamo mai stati insieme su un palco, finché abbiamo deciso di far vedere questa potenza musicale durante un live. Così si è formata l’orchestra. In due anni di lavoro abbiamo raggiunto veramente tanto”.

Durante la loro esibizione proporranno il loro sound, fusione ritmica e musicale di salsa, jazz, funk e sonorità afro-cubane, eseguendo i brani dell’ultimo album “La vuelta al Mundo” e i grani successi discografici della big band contenuti negli album “Pasaporte”, album d’esordio e “Haciendo Historia”, che ha consacrato il talento di questo progetto.

Il concerto avrà inizio alle 22:30, ma il Demodè Club sarà aperto già da prima. Infatti, a partire delle 19 sarà possibile accedere e partecipare alle selezioni musicali di Pino Valerio, Davidino e Vito CLL nella “Sala Live”, quella dove si terrà il concerto. Mentre nella “Sala Club”, saranno proposti stage di ballo a cura di Claudio d’Ercole e Cubana Company, Full project Vanesssa Lacedonia e le sue ladies VL.

About the Author