Alternanza scuola lavoro, I ragazzi dell’Istituto Cirillo all’infopoint di ACI

Posted on by Lucio Marengo

Questa mattina è stato presentato in conferenza stampa il progetto di alternanza scuola lavoro che ha visto protagonisti 14 studenti del Convitto Cirillo di Bari presso l’Automobile club Bari e Bat che gestisce, secondo una convenzione con il Comune di Bari, l’infopoint di piazza Moro.I ragazzi hanno oggi presentato un report del progetto in cui si sono cimentati con l’obiettivo di raccogliere dati circa le presenze e gli utenti degli infopoint per indicare all’amministrazione comunale possibile strategie e azioni da adottare per migliorare il servizio offerto ai turisti e ai cittadini che ne fanno richiesta.L’indagine scientifica si è svolta su una base di rilevazioni condotte nel periodo tra settembre 2016 e il 20 maggio 2017. In questo lasso di tempo sono state intervistate 5300 persone con una maggioranza nella fascia oraria 10-12 del mattino. È stata rilevata la provenienza delle persone che si sono rivolte all’infopoint e le motivazioni o i servizi richiesti.Tutti i dati rilevati sono stati inseriti in un database elaborato e realizzato direttamente dai ragazzi delle classi terze del liceo scientifico del Convitto.“L’alternanza scuola lavoro, che è un obbligo previsto dalla legge 107, deve essere in realtà per le scuole e per i ragazzi un’opportunità – ha dichiarato Paola Romano –. Come tutti i percorsi nuovi, è ovvio che necessita di una fase di monitoraggio in modo che i ragazzi possano vivere durante il tempo speso presso le aziende un’esperienza formativa reale utile per un futuro ingresso nel mondo del lavoro. In questo caso i ragazzi hanno conosciuto una bella realtà del nostro territorio, come l’ACI global e hanno avuto modo di conoscere da vicino il nostro territorio, in uno dei settori più in espansione: il turismo. Anche grazie alla loro analisi oggi l’amministrazione può prendere coscienza maggiore di quelli che sono i limiti dei servizi offerti e soprattutto su come si possa migliorare la qualità e la quantità delle informazioni offerte”.Maria Grazia De Renzo, responsabile ACI global, tutor aziendale del progetto ha illustrato gli obiettivi e i risultati del progetto: “ I ragazzi oltre ad aver rilevato informazioni importanti per l’amministrazione e per la nostra gestione dell’infopoint, hanno elaborato una proposta di su come migliorare la quantità e la qualità delle informazioni offerte ai turisti e ai cittadini residenti che spesso si recano in piazza Moro per richiedere informazioni rispetto alla città, alla pari di un ufficio relazioni con il pubblico. Dalle risposte degli intervistati, è infatti emerso che l’infopoint  di piazza Moro è ancora poco conosciuto e visibile dai cittadini che arrivano a Bari attraverso la stazione e che spesso il materiale cartaceo (mappe turistiche) non sono sufficienti per i tanti turisti che ormai arrivano a Bari. Per questo i ragazzi hanno proposto di realizzare una app che segnali i percorsi turistici della città di Bari, oggetto di tantissime richieste. In questo modo non solo l’amministrazione potrebbe avere uno strumento innovativo per comunicare ai turisti le informazioni utili e promuovere il territorio ma anche ottimizzare il consumo di materiali cartacei che diventano poi spesso rifiuti che incontriamo per strada. Siamo contenti di aver ospitato questo progetto di alternanza scuola lavoro perché abbiamo offerto ai ragazzi un’occasione per conoscere la nostra realtà aziendale e un servizio della città, che anche grazie al loro contributo potremo migliorare”.   Durante la conferenza stampa i ragazzi che hanno realizzato il progetto hanno illustrato alcuni dati e informazioni rilevate durante le interviste effettuate ai turisti e ai loro bisogni.In allegato il report prodotto dai ragazzi coinvolti nel progetto Alternanza scuola lavoro con le informazioni prodotte dalle interviste. 

 

 

About the Author