Approvato il progetto esecutivp del parco urbano nella caserma Rossani

Posted on by Lucio Marengo

La giunta comunale ha approvato, nella giornata di ieri, il progetto esecutivo relativo al 1° stralcio della progettazione partecipata degli interventi nell’area dell’ex Caserma Rossani per un importo complessivo di € 1.7000.000. L’intervento in questione prevede la riqualificazione urbana della ex Caserma Rossani attraverso la realizzazione di un parco urbano e di strutture sportive dilettantistiche in un’area di circa 30.000 mq, compresa tra le vie De Bellis, Petroni e Benedetto Croce e delimitata a sud dal blocco di tre edifici. La ex Caserma Rossani, con i suoi 8 ettari nel cuore della città, rappresenta una delle sfide più affascinanti per il Comune di Bari sotto il profilo urbanistico, culturale e sociale e, al contempo, uno dei principali interventi di riuso e riconversione di complessi immobiliari dismessi. Infatti, dopo l’inaugurazione dell’Urban Center di via De Bellis, qui sorgeranno progressivamente una grande Public Library regionale, l’Accademia di Belle Arti di Bari e una Casa della Cittadinanza.Con il solo intervento previsto per questo 1° stralcio saranno piantumati 192 nuovi alberi e installate attrezzature per cittadini e city users (area per cani, orti urbani, pista di skate, campo di basket, aree ludiche per le diverse fasce di età).

Secondo il progetto esecutivo, tutta l’area interessata dai viali pedonali e dalla piastra di calcestruzzo sarà sistemata a verde, in parte valorizzando quanto già presente nel sito, in parte piantumando e rinfoltendo la vegetazione esistente. Il disegno del suolo tiene conto della posizione degli alberi presenti senza abbattere gli alti fusti cresciuti sul terreno abbandonato da tempo. La soletta di cemento ospiterà alcune attività (campo da basket multi sport, giochi ed aree per bambini), la rampa skate verrà realizzata al posto della buca dell’orchestra, la vegetazione sarà concentrata in porzioni di suolo di forma organica.

Nello specifico saranno realizzati:

  • sentieri ciclopedonali di attraversamento dell’area;
  • recinzione senza murature e con barriera verde;
  • realizzazione di una skate plaza;
  • nessuna nuova costruzione;
  • demolizione delle tribune esistenti;
  • incremento delle alberature con essenze autoctone;
  • installazione di corpi illuminanti a basso consumo;
  • creazione di orti urbani;
  • aree per agility dog;
  • individuazione di percorsi secondari (percorsi natura).

Per quanto riguarda le opere a verde si prevede:il rinfoltimento della vegetazione su un’area di 3500 mq negli spazi già verdi

  • la piantumazione di 192 alberi, di cui 18 esemplari di Pino domestico, 10 di Casuarina, 16 di Bagolaro, 5 di Olivo, 6 di Mandorlo, 10 di Arancio amaro, 26 di Leccio, 18 di Siliquastro, 8 di Mimosa, 9 di Eucalipto, 8 di Acacia, 10 di Carrubo, 10 di Alloro ad albero e 10 di Melograno
  • la piantumazione di arbusti, quali Alloro, Mirto, Lentisco, Oleandro, Ginepro, Coronilla, Teucrium, Melograno nano, Cisto, Lavanda, Salvia, Rosmarino, Edera rampicante e Vite canadese
  • la posa in opera di manto erboso per 4.388 mq.

Il progetto esecutivo è frutto di un’intensa attività di concertazione e ascolto della cittadinanza portato avanti dall’amministrazione comunale che, con il progetto Ri-Accordi urbani – processi partecipativi via web (PO FESR 2007-2013 – Asse VIII – Linea 8.1. – Azione 8.1.2.c), dal mese di novembre 2014 ha avviato un percorso partecipativo con l’obiettivo prioritario di aprire al confronto con i cittadini la propria idea di trasformazione della ex Caserma Rossani in un grande parco urbano.Ad esito del percorso, le finalità specifiche condivise sono:

–         mantenimento, recupero e arricchimento della vegetazione presente

organizzazione e composizione delle funzioni pubbliche a scala di quartiere fornendo i servizi alla collettività e alla scala urbana privilegiando la continuità dello spazio pubblico e del tessuto urbano configurazione di spazi aperti in grado di aumentare la permeabilità del fascio ferroviario.Nelle prossime ore, sul sito del Comune di Bari, sarà online la gara per la realizzazione dell’opera, che resterà in pubblicazione per 18 giorni grazie alla pubblicazione della pre-gara curata dagli uffici tecnici a fine 2017.

About the Author