Senza categoria

Autonomia regionale. Conca: non si possono ripetere le sperequazioni del federalismo fiscale

“L’autonomia regionale non deve assolutamente ripetere le sperequazioni fatte con il federalismo fiscale. Bisogna coinvolgere tutte le Regioni e garantire i Livelli Essenziali di Prestazione. Non possiamo permettere quanto accaduto negli ultimi anni, con le regioni del Sud penalizzate per quello che riguarda il trasferimento delle risorse ai Comuni”. Lo dichiara il consigliere del M5S Mario Conca che porta ad esempio quanto accade per il Comuni di Altamura e Imola. 
“I due comuni – spiega Conca – hanno lo stesso numero di abitanti: 70 mila. La città pugliese però percepisce 34 milioni di riparto per i fabbisogni annuali relativi al welfare, asili nido e assistenza sociale, contro i 48 di Imola. Il paradosso è che Imola che spende 46 milioni su 48 è considerata virtuosa, mentre Altamura che a parità di abitanti ne spende 38 per garantire i servizi minimi è invece ritenuta non virtuosa. come spiega il giornalista Marco Esposito nel suo libro “Zero al Sud”. Motivazione per cui se si è costretti a fare tagli ovviamente si va ad incidere su quei Comuni considerati “spreconi”. Non possiamo permettere che l’autonomia regionale amplifichi queste discriminazioni. Per questo Emiliano, che fino ad ora è sembrato avere sul tema poche idee e ben confuse, in sede di Conferenza Stato – Regioni dovrà difendere la Puglia perchè non vi siano ancora queste disparità. Il Sud deve avere le risorse che in questi anni non sono arrivate, in modo da recuperare il divario che si è purtroppo creato negli anni con le regioni del Nord”. 

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy