Babbo Natale non abita più a Bari

Posted on by Lucio Marengo

«Il padiglione della Regione Puglia alla Fiera del Levante si rifà il look grazie a un progetto dal costo di 999.722 euro: 278 in meno rispetto alla soglia di un milione che avrebbe imposto la gara pubblica. Tanti quanto bastano per consentire di affidarlo tramite procedura negoziata, e scegliendo, alla fine, il consorzio Unimed riconducibile alla famiglia Degennaro, ex proprietaria della Dec». Leggendo questa notizia di oggi secondo voi cosa dovrebbe pensare il lettore? La legge prevede che in questo come in altri casi  se per caso non vi fosse obbligatorietà della gara. Ma questi giornalisti d’assalto ormai sono peggio dei poliziotti. La ragione di tanto accanimento nei confronti di questi ed altri imprenditori, discende dalla follia di considerarli tutti dei ladri, a prescindere, direbbe Totò. Senza idee e senza dati che spieghino il tal ribasso di gara, non rimane alla giornalista (probabilmente grillina…) che attaccarsi a vecchie storie che riguardano l’attuale presidente Emiliano, al quale la famiglia Degennaro si permise di omaggiare l’allora sindaco Emiliano, di una cesta natalizia. La giornalista nel suo articolo riporta la lista esatta di ciò che quella cesta contenesse e dalla quale non poteva mancare il classico champagne, (lo champagne fa sempre notizia…) ma non indica però la marca e dunque non sappiamo quale fosse il costo. Se fosse stato prosecco forse la giornalista non lo avrebbe citato. La cultura dei regali natalizi pare non alberghi purtroppo più al sud Italia dove era ben radicata, e presso le redazioni di questi giornalisti che a quanto pare sono pagati per distruggere reputazioni solo basandosi su astrazioni e maldicenze. Sarebbe ora di finirla. E il caso della Gazzetta del Mezzogiorno lo ha dimostrato ampiamente.

About the Author