Bari Calcio al capolinea, fallimento non solo sportivo che si poteva evitare

Posted on by Lucio Marengo
“Bari Calcio al capolinea. Dopo 110 anni di storia, arriva la parola fine sul calcio professionistico nel capoluogo pugliese. Dalla Bari del capitano Giovanni Loseto, ancora oggi nello staff tecnico, alla fine ingloriosa di oggi: a seguito della mancata ricapitalizzazione, la Fc Bari 1908 non potrà iscriversi al prossimo campionato di serie B. Un fallimento che non è solo del calcio, ma dell’intero territorio, spogliato dell’orgoglio biancorosso e umiliato, nell’indifferenza di chi avrebbe potuto salvare la società e non l’ha fatto”. Così Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia.
“È stato dilapidato – aggiunge – un patrimonio di altissimo valore umano e sociale, perché lo sport riusciva ad amalgamare il popolo biancorosso, che si sentiva comunità. Una perdita grave e irrimediabile per Bari, che rappresentava la seconda piazza calcistica del Meridione. Colpa gravissima di chi ha causato questo sfacelo è stato proprio non aver compreso l’importanza cruciale di una realtà storica, complessa e affascinante come la Fc Bari 1908”.
“Una sventura che ha anche risvolti occupazionali pesanti, con dipendenti già da mesi senza stipendio, che rischiano improvvisamente di ritrovarsi senza lavoro. Un’ulteriore vertenza occupazionale – conclude Damascelli – di cui le istituzioni territoriali devono farsi carico
About the Author