A Bari m’illumino di meno, Il 23 dalle 19 alle 21 luci spente sul lungomare dal porto a Pane e Pomodoro

Posted on by Lucio Marengo

La città di Bari aderisce anche quest’anno a “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico e la razionalizzazione dei consumi promossa sul territorio nazionale dalla trasmissione di Rai Radio 2 Caterpillar, giunta alla quattordicesima edizione.Per aderire alla manifestazione e invitare tutti i cittadini ad adottare stili di vita maggiormente sostenibili domani, venerdì 23 febbraio, dalle ore 19 alle 21, i candelabri ornamentali del lungomare saranno spenti dall’altezza del varco di ingresso al porto fino alla spiaggia di Pane e Pomodoro.All’ormai tradizionale spegnimento del lungomare, si aggiunge l’evento organizzato dal Comitato di Bari della Croce Rossa in collaborazione con FIAB Bari Ruotalibera, Retake, Legambiente Bari e Ditretto Leo 108 AB: una ciclopasseggiata con partenza da piazza Mercantile alle ore 19.30 alla quale tutti i cittadini sono invitati a partecipare.L’impegno del Comune di Bari sul fronte dell’efficientamento e del risparmio energetico è quotidiano e costante, e ha consentito di raggiungere ottimi risultati nel 2017 grazie alla sostituzione delle luci tradizionali con corpi illuminanti a led negli impianti di pubblica illuminazione.

 Di seguito una sintesi dei principali interventi realizzati nel 2017: 1) via Re David tratto pista ciclabile nuova fronte campus: 26 luci per complessivi 3692 watt2) area parcheggio mercato Guadagni: 8 luci per 752 watt3) viale Europa, via Gabriele D’Annunzio, rotatoria nei pressi dell’Hotel Parco dei principi: 37 luci per 3996 watt 4) piazza Mazzini a Carbonara: 13 luci per 499 watt5) piazza Isabella d’Aragona: 68 luci per 3962 watt6) parco PIRP Japigia tra le vie Toscanini, Suglia e Troisi: 140 luci per 6929 watt7) via Sparano (in corso di completamento): 242 luci per 7154 watt

 Complessivamente si tratta di 534 nuovi corpi illuminanti a led con una potenza complessiva di 26984 wattConsiderando il costo unitario dell’energia elettrica, pari a 0,201 kwh, e ipotizzando 10 ore di funzionamento giornaliere per 365 giorni l’anno, e un dimezzamento della potenza impegnata con la soluzione a led rispetto a quelle tradizionali, l’effettivo risparmio energetico conseguito dal Comune per questi impianti è pari a circa 20.000 eurRisparmi che aumenteranno nel 2018, in considerazione dei numerosi lavori in programma.Di seguito una sintesi dei lavori previsti per la sostituzione di impianti esistenti o per nuovi impianti da realizzare:1) viale Concilio Vaticano e Kennedy: 106 luci per 14346 watt2) giardino via Caldarola (adiacenza farmacia Fabbroni) e giardino via Carabellese angolo via Papalia: 44 luci per 2004 watt3) corso Umberto I e via Priolo a Palese e Santo Spirito: 46 luci per 4922 watt4) lama San Giorgio: 21 luci per 4042 watt5) sottovia Quintino Sella: 92 luci per 13388 watt6) strada detta della Marina a san Giorgio: 92 luci per 16560 watt7) strada S. Anna (traversa lungomare di Giovine): 11 luci per 990 watt8) strada Torre dei cani: 21 luci per 1890 watt9) strada San Giorgio martire: 8 luci per 1203 watt10) strade varie centro storico di Carbonara: 473 luci per 17974 watt11) strada Torre tresca: 50 luci per 5350 watt12) luci quartiere Libertà: 1000 luci sospensioni per 150.000 wat Per un totale di n. 1964 nuovi corpi illuminanti a LED aventi potenza complessiva di 232.669 watt.Secondo gli stessi parametri adottati precedentemente (costo unitario della energia elettrica pari a 0,201 kwh, 10 ore di funzionamento giornaliere per 365 giorni l’anno, con un dimezzamento della potenza impegnata con la soluzione a led rispetto a quelle tradizionali), l’effettivo risparmio energetico che si otterrà con questi 12 nuovi impianti nel 2018 sarà pari a circa 170.000 euro.Con le somme risparmiate in queste due annualità si provvederà alla manutenzione degli impianti esistenti e alla sostituzione di nuovi corpi illuminanti nel resto della città.

About the Author