Attualità Politica

Berlusconi se vuole salvare Forza Italia deve cambiare gli orchestrali ed il tipo di musica da fare suonare alla sua orchestra

Ho ritenuto Silvio Berlusconi una persona scaltra ma non può continuare a ritenere di poter fondare le sue speranze di recupero della credibilità di Forza Italia su personaggi del mondo politico quali sono Tajani, la Bernini e la Gelmini. Occorrerebbe ringiovanire il partito, coinvolgendo tanti giovani in gamba capaci di fare capire alla gente che la musica è cambiata e che da oggi le intenzioni sono quelle di svolgere un ruolo incisivo di opposizione che non significa solo dover dire di no a qualsiasi cosa , ma spiegare le ragioni dell’opposizione con soluzioni alternative ai tanti problemi.
Le signore Gelmini e Bernini hanno fatto il loro tempo e quei comunicati che sembrano essere sempre gli stessi sono addirittura controproducenti, perché sembrano essere stati imparati a memoria ed enunciati senza convinzione. Quello che manca in Forza Italia è una certa aggressività ovviamente dialettica, che faccia capire a tutti quale ruolo si svolge, non solo nelle Camere alte della politica, ma anche in quelle dei consigli regionali e comunali.
Essere opposizione nei consessi elettivi significa svolgere un ruolo privilegiato che da la possibilità del contatto diretto con gli elettori che sono una fonte di notizie e di suggerimenti utili alla lotta politica.Subito dopo il voto del 26 di Maggio, Berlusconi convochi un congresso straordinario del suo partito per delineare le nuove strategie da mettere in atto per il futuro, rinnovando la classe dirigente e mandando a casa chi mostra gli evidenti segni di una ingiustificata stanchezza. Prf. Marengo

Related posts

Paolo Pellegrino nominato dal presidente Emiliano consigliere delegato per l’edilizia sanitaria pugliese

redazione@metropolinotizie.it

Ventimiglia, il sindaco fa rimuovere la fontanella dove si lavano migranti e clochard

redazione@metropolinotizie.it

Operazione GdF, oscurati oltre 220 siti di false polizze assicurative

redazione@metropolinotizie.it

Autonomia del nord, C-Entra il futuro: “Il PD non può accettare il negoziato su autonomia lombardo-veneta; un male per il sud e pure per il nord”

redazione@metropolinotizie.it

Non sanno più come spillarci gli ultimi centesimi, ora ci controllano anche con i bancomat.

Redazione Metropoli Notizie

La gente li chiama voltagabbana e la Sen. Labbate dichiara che si deciderà sul territorio.

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy