Senza categoria

Conca: In Puglia il dramma di troppi ammalati di cancro, 22 mila ogni anno oltre ai centomila.

Ogni anno in #Puglia si scoprono 22 mila nuovi casi di tumori che si aggiungono agli oltre centomila che affliggono altrettanti pugliesi, al netto di chi la guerra l’ha persa, che da anni continuano a combattere contro cellule impazzite. Quando scopri di avere il cancro comincia un’odissea e ti si appalesa un mondo fatto di acronimi che ti complicano la vita anziché semplificartela. La ROP(rete oncologica pugliese) e il CORO (centro di orientamento oncologico) sono sulla carta, per una PET, TAC e SCINTIGRAFIA possono necessitare 8 mesi d’attesa, un NUMERO VERDE (80018503) a cui non risponde ancora nessuno, ma la presa in carico dov’è?
 La tempestività è una certezza per pochi, per gli altri non resta che mettere mani al portafogli andando fuori regione per avere una diagnosi e una cura in tempi brevi. La prova del nove è contenuta nel racconto della signora triggianese, di cui all’articolo, che stride con l’autoreferenzialità di un assessore alla Salute, anch’esso solo sulla carta, il quale va delirando che la nostra sanità andrebbe esportata. Emiliano è fuori dalla realtà, parla senza sapere.
 Decine di migliaia di viaggi della speranza ogni anno con costi sociali diretti per 60 milioni di euro a carico dei cittadini e oltre 300 milioni a spese della collettività, un vero e costoso esodo. Mi chiedo, perché non accrescere il numero delle otto Pet per diagnosi più veloci, convenzionandole ove necessario? Perché non aumentare i tetti di spesa al privato pugliese, da scomputare dai conti della mobilità passiva, per interventi tempestivi e nelle more di una riforma complessiva del sistema sanitario pubblico (https://bit.ly/2G7myvc) oramai inderogabile? Che senso ha inviare i nostri pazienti presso strutture private al nord impedendo a quelle pugliesi di smaltire le liste d’attesa? Masochismo o cosa?

Related posts

Ambiente: l’europarlamentare Martusciello assicura il suo impegno per l’ ambiente

Redazione Metropoli Notizie

Il governo acquista 8280 nuove auto blu, tutte straniere?

Redazione Metropoli Notizie

Bari: Safari parking nella caserma Rossani, chiamate Decaro!

Redazione Metropoli Notizie

Il comune di Bari sperimenta lo smart working. Domani a palazzo di città

Redazione Metropoli Notizie

Regione: approvata pdl di iniziativa popolare per la promozione dell’invecchiamento attivo

Redazione Metropoli Notizie

Stabilizzazione ex CCR e contratti a tempo determinato

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy