Drammatica ultima invocazione di aiuto al padre, poi il silenzio e la morte di due giovani italiani a Londra

Posted on by Lucio Marengo

Dev’essere stato terribile per un padre,ricevere una telefonata dalla propria figlia lontana in un momento drammatico quando il  panico e la disperazione ti inducono a ricorrere agli affetti più cari. Gloria e Marco, vivevano da circa tre mesi al 20° piano d quel palazzo andato a fuoco come una grande torcia senza dare scampo alle tante vittime piccole e grandi di cui non si conoscono ancora le identità. I ragazzi veneti, giovani architetti, avevano tentato a carta della ricerca di lavoro in Inghilterra, non avendolo trovato i Italia dopo tanti anni di studi, e ci erano riusciti, ma è durato poco per continuare a sorridere. Non è noto ancora il numero delle vittime ed è stato impressionante vedere in diretta questo grande rogo consumare un in intero palazzo senza che si riuscisse a portare aiuto ad alcuno, pare a 400 0 500 persone che ci abitavano. Le cronache parlano ancora di dispersi ma credo che a salvarsi saranno stati solo coloro che abitavano ai piani bassi. Cosa si può dire ai genitori dei due ragazzi oltre a condividere il dramma che non potrà mai dare pace. Viviamo lo stesso dramma di avere figli lontani per lavoro e quello che ci rimane spontaneo è il rancore contro le  Istituzioni anche inglesi che probabilmente non avranno controllato la esecuzione dei lavori di ristrutturazione  di quella torre. Tutto il mondo è Paese e non possiamo fare altro che abbracciare idealmente  i genitori dei due ragazzi italiani ed esprimere loro tutto il nostro affetto.

About the Author