Egitto, vescovo copto di Tanta: “Dopo l’attentato le nostre chiese sono più affollate”

Posted on by Antonio Curci

Se qualcuno pensava di intimorire i fedeli cristiani con le bombe degli scorsi attentati in Egitto, si sbagliava di grosso. “Le chiese oggi sono ancora più affollate durante le celebrazioni – ha detto il vescovo copto-ortodosso di Tanta, mons. Bola – perché il martirio è un onore”.

La risposta all’esplosione del 9 aprile scorso, quando una bomba uccise 28 fedeli riuniti durante la celebrazione della Domenica delle Palme, è stata ferma e coraggiosa. I cristiani sono tornati ad affollare le celebrazioni liturgiche più di prima, a dimostrare che la fede è più forte della paura della morte.

Emozionante è stata anche la risposta dei musulmani che hanno abbracciato i fedeli cristiani unendosi a loro nella ferma condanna a quanto accaduto.
“I sentimenti di bontà che i musulmani ci hanno manifestato dopo – ha aggiunto il vescovo copto di Tanta – non saprei neppure esprimerli. Gli attentatori volevano il nostro male, e invece, come dice la scrittura, tutto opera per il bene di chi ama Dio”.

Antonio Curci

About the Author