Eliminiamo le scorte ai politici perchè provino anche loro le paure della gente comune

Posted on by Lucio Marengo

Quanti sono gli agenti della polizia di Stato e i carabinieri incaricati di proteggere la incolumità di personalità del mondo politico? E’ un dato che nessuno conosce, nè si conosce quanto costino alle casse di questo nostro Paese che protegge i forti ed abbandona i deboli al loro destino, all’arroganza di una criminalità scatenata, alla difficoltà degli stessi cittadini a difendersi da soli. Berlusconi forse , visto che di soldi ne ha, pare che tutti gli agenti di scorta che si porta  dietro se li paghi lui. li paghi lui. C’è un vecchio detto che dice: il sazio non crede a chi è affamato, per dire: provare per credere. Cosa ne sanno il Premier Gentiloni,, i vari ministri, i tanti uomini politici che godono del privilegio di essere guardati a vista? La sinistra al governo ha destabilizzato le Istituzioni erogando stipendi da fame a coloro che rischiano la vita in prima linea e la magistratura completa il quadro destabilizzante interpretando  leggi che sono diventate non garantiste bensì troppo permissive. Chi ruba, chi usa violenza, chi commette crimini, debbono essere messi in galera e non rimessi in libertà il giorno dopo. Processi che durano tempi infiniti fino alla prescrizione. Eliminiamo le scorte ed utilizziamo i tanti agenti delle FF.OO. per difendere i cittadini che non hanno voce e che vivono abbandonati dalle Istituzioni nei quartieri dormitorio che la politica degli enti locali ha realizzato, laddove è difficile anche arrivarci. Basta con le promesse mai mantenute e che vengono puntualmente rinnovate ad ogni campagna elettorale e nessuno si meravigli se tanta gente non andrà a votare visto che è diventato difficile distinguere gli imbroglioni dalle persone oneste se in politica ce ne sono ancora.

About the Author