Ferrovie dello Stato dismettono il proprio patrimonio immobiliare, e la stazione dei bus a Bari?

Posted on by Lucio Marengo

un patrimonio immobiliare non più funzionale di quasi 270.000 metri quadri, di cui quasi 60.000 coperti, che le Ferrovie dello Stato intendono dismettere in Puglia, opportunità immobiliari per lo sviluppo di nuovi progetti imprenditoriali.È quanto emerso dall’incontro organizzato in Confindustria Bari e Bat dalla Sistemi Urbani del Gruppo Ferrovie dello Stato italiane durante il quale sono state presentate le principali aree in vendita, tra cui le aree di Bari Parco Sud (oltre 23.000 metri quadri con un potenziale interesse per attività di parcheggio o stoccaggio) o l’area di 5.800 metri quadri nelle vicinanze della stazione di Bisceglie valorizzata oltre 800.000 euro con un immobile di circa 2.800 metri quadri che, opportunamente ristrutturato, potrebbe prestarsi ad attività sportive-culturali o per servizi alla città.“Da tempo – ha ricordato il presidente di Ance Puglia Nicola Bonerba – l’ Ance sottolinea la necessità di riconvertire quella parte di patrimonio pubblico e privato in disuso o in situazione di degrado. Il nostro auspicio è che in questa riconversione si metta in secondo piano la massimizzazione della rendita in favore della centralità dell’abitare e della qualità dei progetti che devono essere rispettosi dei luoghi e di quello che c’è intorno”.In allegato invio comunicato stampa integrale e foto di Nicola Bonerba, presidente Ance PugliaGrazie per l’attenzione, buon lavoro e a presto,

Rosita Casulli

About the Author