Ecco gli sprechi denunciati dal Governatore

Posted on by Lucio Marengo

Riceviamo e pubblichiamo

Qualche tempo fa Emiliano si era accreditato il successo del nuovo (nuovo…) corso delle Ferrovie del Sud Est. Che senza di lui lo scandalo non sarebbe mai scoppiato. Che grazie a lui i consulenti ladri se ne erano finalmente andati e adesso le rinnovate FSE possono finalmente spiccare il volo…. ai 50 km all’ora. Di sicuro il “film” che abbiamo visto noi è un altro. Durante la sua presidenza non solo non si è accorto di nulla, neanche del fatto che gli operai delle officine delle sud est fossero seduti su di un terreno inquinato dal gasolio, ma neanche che la Regione (all’epoca il presidente era Vendola) ha omesso di finanziare i sistemi di sicurezza dei treni e neanche ha preventivamente vigilato sulle spese pazze della società di trasporto. Deve essere una abitudine perché il nuovo faraonico palazzo della regione è costato 95 milioni rispetto ai 39 del progetto iniziale e solo di plafoniere ha speso più di un milione di euro. E a proposito delle consulenze d’oro di FSE i progettisti romani della Regione percepiscono il 12% del costo dei lavori. Più o meno lo stesso importo per cui il rappresentante dei treni polacchi è andato agli arresti domiciliari. Dallo staff di Emiliano si nega tutto, ma Repubblica anticipa che sarà la Magistratura ad occuparsene. E intanto il Tribunale ieri ha respinto la richiesta della Regione di costituirsi parte civile contro Fiorillo e gli altri. Sarà un caso?

About the Author