Grandi manovre di bottega per le prossime politiche, ma non c’è posto per tutti gli aspiranti

Posted on by Lucio Marengo

Patron Silvio da perfetto Ponzio Pilato ha pensato bene di scaricare sull”ex aennino Altero Matteoli la patata bollente di riempire le liste e di vedersela con i tanti pretendenti al posto migliore, fatta eccezione dei  preferiti di palazzo Grazioli che non necessariamente debbono essere i migliori. E’ una vergogna l’assenza di meriti perchè lo abbiamo subito sui nostri territori l’effetto della latitanza di senatori e parlamentari eletti in questa nostra regione che avrebbe meritato una classe politica migliore. Dal mese di gennaio, ogni giorno chiederemo ai nominati uscenti che hanno tifato perchè non venisse riproposto l’unico diritto di giudizio con la preferenza e che L’On. Sisto in una intervista ha sostenuto che il voto di preferenza avrebbe potuto provocare il voto di scambio. Non siamo daccordo con con l’avv. Sisto perchè egli sa che con la preferenza in atto molti  dei deputati che forse non portano neppure il loro voto, sarebbero stati trombati. In un modo o nell’altro i pretendenti in Puglia sarebbero una sessantina solo nel centro destra, una buona parte dei quali resterà a casa.  In Puglia dovrebbero essere eletti complessivamente 67 tra deputati e senatori di tutti i partiti e questa volta c’è l’incognita mov.5 Stelle che alla luce di quanto è avvenuto in Sicilia potrebbe riservare tante sorprese, anche perchè occorre considerare che tutto dipenderà dalla percentuale dei votanti che questa volta potrebbe essere più bassa del solito. Forza italia sta raccattando tutti e gli elettori non apprezzeranno in particolar modo il ritorno dei traditori. Chi ha tradito una volta può rifarlo.

About the Author