Italia,Paese dei misteri e delle ingiustizie dei due pesi e delle due misura

Posted on by Lucio Marengo

Francamente non ci piace riportare le notizie apparse su altri giornali, ma i lettori ci sollecitano le verità, o meglio certe verità taciute, senza esprimere giudizi politici, perchè questi fatti si commentano da soli. Ancora una volta tuttavia ci rendiamo conto della mancanza di terzietà di certi inquirenti che hanno messo alla berlina in passato personaggi come Tremonti e Scajola.Nonostante tutti i guai, Renzi (il giovane…) ha trovato casa a Firenze. 8 vani in un palazzo dove in passato aveva vissuto anche il campione di calcio Antognoni. Il proprietario dell’unità immobiliare farebbe parte della cerchia degli amici dell’ex premier. La casa appartiene a tale Bartolozziun immobiliarista di Montelupo Fiorentino il paese di Luca Lotti. A quanto riportato dai media, pare che Renzi abbia coltivato a lungo il trasferimento della sua famiglia a Firenze, ma che fino ad ora non era stato possibile a causa della situazione economica dell’ex premier. Una stanza per studenti a Firenze costa mediamente 400 euro a posto letto figuriamoci un appartamento di queste proporzioni e con vista sull’Arno. La stampa, quella non favorevole a Renzi, si sta chiedendo dove avrà mai trovato i soldi per questa splendida magione ma siamo certi che i suoi legali avranno già preparato le giustifiche del caso. Di certo la terremotata 95enne di Macerata, nonna Peppina che è stata sfrattata ieri dalla casetta di legno di 20 metri quadrati, e buttata dentro un container, non ha avuto la stessa sorte riservata a Renzi. Lei non ha santi in paradiso né finanzieri compiacenti. Per lei viene applicato rigidamente il codice. Per la stessa ragione ci auguriamo che per Renzi che ha toppato il piano di consegna delle casette per i terremotati, si facciano per davvero i controlli per verificare se davvero si possa permettere una casa del genere a prezzi di mercato. Troppo fresco è il ricordo dell’affitto di comodo di Tremonti che, come il suo collega Scajola godeva a sua insaputa di un affitto per la casa romana del valore di 8.500 euro mensili. Per intanto facciamo i migliori auguri alla nonnina Peppina augurandole di potere trovare una buona soluzione per i suoi ultimi anni di vita terrena

About the Author