La chitarrista Maria Gadú apre la stagione del Teatro Forma di Bari

Posted on by Antonio Curci

Sabato 28 ottobre, alle 21,30, si inaugura la stagione musicale 2017-2018 del Teatro Forma di Bari (via Fanelli 206/1) con la cantautrice e chitarrista sopraffina Maria Gadú. Sul palco del teatro barese si esibirà il nuovo talento della musica brasiliana, in concerto dal vivo per la prima data del nuovo tour «Pelle», con cui, da sola, coinvolgerà il pubblico in un emozionante concerto di chitarra e voce.

Maria Gadú proporrà canzoni nelle loro forme originarie, oltre ad improvvisazione, ritmo ed eleganza del sound brasiliano. Questo e molto altro caratterizzerà il nuovo tour della cantautrice brasiliana che per l’occasione eseguirà dal vivo i suoi più grandi successi e alcuni brani dei più importanti cantanti brasiliani, da Caetano Veloso a Chico Buarque, da Gilberto Gil a Marisa Monte.

Maria Gadú inizia giovanissima a imbracciare la chitarra tra i bar di San Paolo, la sua città natale. A ventidue anni firma un contratto discografico per realizzare il suo primo omonimo album. Il disco “Maria Gadú”, certificato oro, viene pubblicato in Italia dalla Sony Music e arriva ben presto alla posizione numero cinque della classifica degli album più venduti, mentre il singolo “Shimbalaiê, scritto dall’artista brasiliana all’età di dieci anni, oltre ad essere disco di platino in digital download, resta al primo posto nelle classifiche italiane per cinque settimaneIl suo talento ha ammaliato i più grandi suoi conterranei, come Milton Nascimento e Caetano Veloso, con cui realizza insieme un tour di concerti per voce e chitarra. Nel 2010 riceve due nomination ai Latin Grammy Award, nelle categorie “Miglior Artista Rivelazione” e “Miglior Album di un Cantautore. I suoi due intensi dischi successivi, “Nós” (2013) e “Guelã(2015) vantano le illustri collaborazioni di Caetano VelosoGilberto Gil, Chitãozinho & XororóMilton NascimentoAna Carolina,Sandra de SáIvan Lins. Grazie all’album “Guelã”, inoltre, Maria riceve la terza nomination ai Latin Grammy Awards nella categoria “Best MPB Album”.

About the Author