Senza categoria

Liste d’attesa, è l’ora di scegliere da che parte stare

Liste attesa, Amati: “È l’ora di scegliere da che parte stare. Noi con la legge e i cittadini in fila al Cup. Ha ragione il Ministro Grillo” 
“Ma come si fa a non comprendere che è diventato insopportabile sentirsi dire ‘prenotazione tra un anno o domani se a pagamento’? Il problema delle liste d’attesa non si può affrontare ammassando parole su parole per compiacere qualche strategia politica o per conservare qualche voto a dispetto dei cittadini in fila al Cup. Ci sono leggi da osservare, contratti da rispettare e dati da visionare. E per quanto la distanza politica sia notevole, sono d’accordo con le dichiarazioni odierne del Ministro Grillo, che furono il fondamento legale su cui oltre un anno fa costruimmo la nostra proposta di legge”. 
Lo dichiara il Presidente della Commissione bilancio Fabiano Amati, commentando le dichiarazioni rilasciate oggi durante una trasmissione televisiva dal Ministro della salute Giulia Grillo. 
“Le leggi statali vigenti da più di qualche anno, il vecchio Piano nazionale sulle liste d’attesa e il nuovo dicono quali sono le regole di gestione delle liste d’attesa su cui tutte le regioni e le aziende devono attenersi. Al cospetto della legge non c’è spazio per introdurre la demagogia del manovrismo politico, tipo le preferenze elettorali di pochi medici, su un argomento che ha una dimensione normativa che non si può più violare, così come invece è stato fatto sinora – prosegue -. La nostra proposta di legge contiene tutti gli elementi previsti dalle norme statali per contribuire a combattere questo problema e si fonda su strumenti organizzativi che ad oggi sono inseriti a spizzicchi e bocconi in diversi atti aziendali, senza però vederli applicati davvero. La legge servirà proprio a garantire la reale applicazione in tutte le aziende pugliesi di misure che risultano continuamente eluse”. 

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy