Di Maio promette la chiusura degli ipermercati la domenica e favorisce le grandi catene commerciali on line

Posted on by Lucio Marengo

Pur di ergersi a difensore dei lavoratori domenicali il ministro del lavoro e vice residente del Consiglio Luigi Di Maio promette ai dipendemti delle grandi catene commerciali  la chiusura domenicale, fingendo di non sapere quali conseguenze ci saranno in merito ad una ventilata ipotesi di licenziamenti di migliaia di lavoratori. Il Ministro del Lavoro è giovane con i suoi 32 anni e non può ricordare i danni che qualche decennio fa, nel corso dei campionati del mondo di calcio e nei periodi utili per la campagna, migliaia di dipendenti si assentavano dal lavoro a causa di una falsa malattia,per la raccolta dell’uva o del pomodoro con una percentuale addirittura che rasentava il 50%. In quei periodi non poche aziende presenti sulle zone industriali furono costrette a chiudere i battenti e tornarsene al nord. Che senso ha chiudere i supermercati la domenica?E perchè i treni devono comunque muoversi, gli aerei volare, gli ospedali, tuttoil mondo deve comunque continuare a muoversi,mentre solo poche migliaia di dipendenti dovrebbero restare a casa? Ora Di Maio esagera, magari anche in buona fede, perchè non può non sapere quanti danni potrebbe causare la sua discutibile iniziativa. La domenica gli ipermercati sono sempre pieni e questo è sicuramente un fatto positivo con i tempi che attraversiamo. Si attuino i turni e lavorare di domenica una o due volte almese, in tutto il mondo è un fatto assolutamente normale.

About the Author