Senza categoria

Malagiustizia,prima della crocifissione, occorre essere certi della colpevolezza.

La penosa vicenda di malagiustizia che ha visto coinvolti a Trani due noti magistrati ci preoccupa non poco, visto i ripetuti errori giudiziari di una magistratura che ci sempra sempre più superficiale. Giocare con la vita altrui è la peggiore nefandezza che si possa compiere a danno di chi non è colpevole definitivamente e dopo aver esaurito tutte le fasi di un giudizio. soprattutto quando vengono  coinvolti magistrati con un ottimo curriculum. L’altro giorno abbiamo citato il caso di un generale che evidentemente non riscuoteva le simpatie delle altre gerarchie politiche, ragione percui era stato ripetutamente oggetto di beghe militari e di penalizzazioni di carriera, fino poi all’assoluzione totale con formula piena. Ammettiamo quindi che tra non poco tempo, viste le note e lunghe procedure giudiziarie i due magistrati Savasta e Nardi venissero scagionati dalle accuse pesanti a loro rivolte, cosa succederebbe? Occorre quindi con estrema urgenza,provvedere ad una seria e severa riforma della giustizia, specie alla luce dei noti errori giudiziari,,che continuano a verificarsi, procedendo alla separazione delle carriere tra magistrati inquirenti e quelli giudicanti.

                                                                                                           Prf. Marengo

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy