Senza categoria

Moro Martire Laico, il 9 aprile appuntamento a S.Pietro Vernotico

Domani, martedì 9 aprile 2019, alle ore 19.30, presso la Parrocchia San Giovanni Bosco del comune di San Pietro Vernotico (BR) si terrà un incontro nell’ambito del progetto triennale “Moro: martire Laico”, attuato dal Consiglio regionale della Puglia, d’intesa con l’ANCI Puglia, rivolto ai Comuni, alle Biblioteche ed Associazioni Culturali del territorio pugliese, al fine di mantenere viva la memoria e diffondere il pensiero del pugliese Aldo Moro: Costituente dal 1946 al 1948, Deputato dal 1948 al 1978, Ministro della Giustizia, della Pubblica Istruzione, degli Esteri e Presidente del Consiglio, vittima del terrorismo.
Il progetto ha come finalità la riattualizzazione del pensiero di Aldo Moro e racconta l’intera vicenda umana, professionale, politica e drammatica dello statista pugliese sin dal 3 novembre 1941, quando Moro tiene la prima lezione universitaria a Bari, fino ai risultati della Commissione d’inchiesta Moro-2 che tracciano un quadro più chiaro dell’intera storia d’Italia.
Porteranno i saluti i Parroci Don Alessandro Mele, Don Benedetto Strumiello e Don Vincenzo Martella. La relazione sarà curata dall’ex componente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul Caso Moro.
L’incontro è aperto al pubblico.
“Moro: martire Laico” è il progetto dedicato dall’Assemblea legislativa pugliese ad Aldo Moro, a cura della Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale, unitamente ai progetti “Moro vive”, “Moro: educatore”, “Moro: professore”.

Related posts

Conca: In Puglia il dramma di troppi ammalati di cancro, 22 mila ogni anno oltre ai centomila.

Redazione Metropoli Notizie

Disciplina delle trasmissioni: messaggi politici autogestiti a pagamento

Redazione Metropoli Notizie

Benvenuti in “mani pulite” due

Redazione Metropoli Notizie

Aggiornamento dell’Albo dei giudici popolari per il biennio 2019/ 2021

Redazione Metropoli Notizie

Altre considerazioni sulla vicenda delle ferrovie del Sud Est

Redazione Metropoli Notizie

Se Berlusconi volesse salvare il suo movimento dovrebbe cambiare la sua classe dirigente.Un gazebo per ogni città come ufficio reclami

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy