I MORTI NON HANNO COLORE,DOPO OLTRE SETTANT’ANNI EMERGONO ATROCI VERITA’TENUTE VERGOGNOSAMENTE NASCOSTE!

Posted on by Lucio Marengo

Dopo 70 anni emergono atroci altre verità sugli eccidi della pulizia etnica praticata con inaudita crudeltà da corpi speciali del nazismo tedesco nel corso dell’ultima guerra, che provocò la morte di circa sei milioni di vittime innocenti, colpevoli solo di essere ebrei. Ma c’erano altre tragedie, altri eccidi le cui cause  venivano tenute artatamente  nascoste dal  comunismo che proprio in Italia nel dopo guerra utilizzò l’antifascismo per nascondere le cocenti verità che venivano abilmente nascoste. Ci sono voluti circa settant’anni perchè emergessero i misfatti del comunismo sovietico e quello di Tito, e venissero fuori prima le Foibe e poi i gulag sovietici. I morti non possono avere un colore oltre al nero profondo comune a tutti gli eccidi che vengono perpretati a danno di vittime innocenti. Oggi che non esiste più l comunismo, il fascismo,ideologie che predicano la violenza ecco emergere quelle verità che erano già note a pochi e che solo dopo decenni se ne parla, anzi a parlarne vergognandosi di averle taciute.

                                                                                                         Prf. Marengo

About the Author