Questo nostro Fisco è severo con i piccoli, ma impotente e generoso con i ladri, ecco come viene torchiata la povera gente

Posted on by Lucio Marengo

Si può dire di chi evade le tasse che è un ladro oppure si commette un reato? Interessantissima l’inchiesta del Fatto Quotidiano che sta sempre più assumendo il ruolo che la stampa obiettiva dovrebbe avere. Secondo le statistiche pubblicate giorni fa, sempre dal Fatto, pare che un terzo degli evasori che vengono scoperti, poi non pagano alla salute di tanti poveri disgraziati che  ormai non hanno più fori alla cinghia visto che è stata stretta al massimo. I controlli, le verifiche contabili i movimenti bancari sono noti all’Agenzia delle Entrate e siamo tutti schedati,oddio proprio tutti no, una buona parte sfugge ai controlli che non si fanno, e che sono diminuiti del 85% negli ultimi quattro anni. Praticamente le grandi aziende che frodano, che mettono in atto ogni stratagemma possibile per pagare molto,molto, meno di quello che dovrebbero con la scaltra assistenza di volponi della fiscalità e nella peggiore delle ipotesi c’è sempre il ricorso che viene discusso nelle commissioni tributarie e che per uno strano fenomeno “ATMOSFERICO” si prosciugano fino a diventare spiccioli. A proposito i gestori dei giochi versano puntualmente quanto dovuto al fisco o attuano il sistema delle calende greche per poi sempre nelle commissioni e sempre a seguito di ricorsi pagare molto meno del dovuto. Insomma pare che sempre l’Agenzia delle Entrate non abbia riscosso tasse per circa 100miliardi di euro., vare a dire la copertura di oltre quattro finanziarie. La dirigente dell’Agenzia legga attentamente tutto quello che ha scritto il Fatto Quotidiano e mediti di ammetterele falle di questo fisco.

About the Author