Paolo Gentiloni, un buon Presidente del Consiglio nel partito sbagliato,con la grande responsabilità degli elettori.

Posted on by Lucio Marengo

Non abbiamo compreso se il Capo del Governo italiano ancora in carica secondo la Legge italiana, sarà canditato in qualche schieramento, ma credo di no, ed è un peccato perchè, ideologie a parte se ce ne sono ancora, quest’uomo, che l’11 dicembre del 2016 è stato capace di formare un Governo dal Presidente della Repubblica Mattarella lasciando praticamente al loro posto i ministri nominati nella precedente esperienza di Renzi, ha superato le più rosee previsioni imponendosi all’attenzione internazionale. Una grande personalità ed a metà del 2017 scrivemmo: Paolo Gentiloni è e potrebbe essere il futuro   Presidente del Consiglio italiano. Tra poco più di un mese ritorneremo alle urne con questa Legge truffa che di fatto impedisce  agli elettori di esprimere un giudizio di merito sui senatori e deputati uscenti molti dei quali sono stati nominati e sono rimasti anonimi a riscaldare le comode poltrone delle Camere utili solo a servire il loro benefattore e dire si o  no a comando, senza diritto di chiedere perchè. Questa legge elettorale confezionata su misura dei faccendieri della politica dovrà essere cambiata dal prossimo Governo che sarà sarà in carica dopi il 5 di marzo. I cittadini hanno il diritto dovere di votare, ma mai condizionando il loro voto ad un dispetto, o come reazione conseguente ad un clamore populistico che potrebbe avere gravi conseguenze per il nostro Paese. L’Italia ha bisogno di gente capace, esperta, non di banditori che spargono fumo nascondendo quelle che possono rivelarsi spiacevoli verità. Pensate veramente che un bravo ragazzo di trent’anni possa assumersi la responsabilità di formare un Governo in caso di vittoria, per risolvere i grandi problemi del nostro Paese? Mi auguro che ci si possa recare al voto con serenità,ma i candidati del Movimento 5 stelle chi sono? Quale esperienza pregressa hanno? quelli che saranno nominati grazie a questa legge infame che faranno? Forse sarebbe stato meglio fare le parlamentarie un anno prima e mettere a disposizione dei candidati prescelti un periodo di formazione. Credo infine che Gentiloni, chiunque vinca, potrebbe essere un grande punto di riferimento.

About the Author