Senza categoria

Passano gli emendamenti M5S sulle politiche di adattamento climatico

Approvati ieri I Commissione tre importanti emendamenti del M5S al Bilancio di Previsione 2019. Il primo a firma del consigliere Antonio Trevisi prevede lo stanziamento di 100mila euro per sostenere interventi regionali di adattamento ai cambiamenti climatici.
“La strategia e le azioni di adattamento – spiega Trevisi – permetteranno di quantificare gli impatti dei cambiamenti climatici sull’ambiente e sui sistemi socio-economici, in modo da definire le priorità degli interventi, soprattutto nell’attuale situazione di limitatezza delle risorse. Si tratta di effetti purtroppo devastanti come hanno dimostrato le trombe d’aria che di recente si sono abbattute sul Salento danneggiando 20 chilometri di costa. Visti i rischi e le criticità che il territorio è chiamato ad affrontare è importante che la Regione provveda a pianificare questi interventi per ridurre gli effetti negativi dei cambiamenti del clima”. 
Il secondo emendamento a firma del consigliere Gianluca Bozzetti prevede l’istituzione del “Ferrobonus regionale” per promuovere il trasporto ferroviario (sia intermodale che tradizionale) delle merci aventi origine o destinazione nel territorio regionale. Per il fondo sono sono stati stanziati 200mila euro. 
“Si tratta di un fondo – spiega Bozzetti – che potrà favorire lo sviluppo dei territori anche in funzione delle ZES, incentivando le imprese al passaggio ad una modalità di trasporto merci più sostenibile, ovvero quella ferroviaria, per tratte superiori a 150 km. Questo è un emendamento nato durante un confronto con il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico, Prof. Ugo Patroni Griffi, che ha manifestato la necessità di poter usufruire, anche in Regione Puglia, così come già fatto da altre regioni prima di noi, di contributi regionali utili a finanziare e quindi incentivare i servizi di trasporto intermodale o trasbordato da e per un nodo logistico o portuale situato sul territorio regionale”. 
Il terzo emendamento approvato, presentato dalla consigliera Antonella Laricchia, prevede lo stanziamento di 250 mila euro per la “Promozione delle Ecofeste”, ovvero quelle manifestazioni (ad es. sagre, feste, concerti, eventi sportivi), nel corso delle quali sia prevista la preparazione o la somministrazione di alimenti e bevande, che abbiano come requisito un limitato impatto ambientale sotto il profilo della produzione dei rifiuti; la distribuzione di bevande alla spina e l’utilizzo di modalità alternative di comunicazione e pubblicizzazione della manifestazione. 
“L’obiettivo – spiega Laricchia – è quello di attivare uno specifico strumento utile sia a ridurre la produzione di rifiuti che a potenziare la raccolta differenziata e destinato ad agire su una fascia di eventi che per diffusione e caratteristiche (come le sagre), rappresentano un importante strumento di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini sui temi della sostenibilità ambientale. In questo modo potremo realmente contribuire alla diffusione di buone pratiche”. 

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy