Ma che razza di giustizia è quella che non consente di difendersi?

Posted on by Lucio Marengo

Sarebbe piacevole almeno per un breve periodo allontanarsi da questo nostro Paese dove le Istituzioni, dispiace dirlo, contano sempre meno. I magistrati fanno quello che vogliono dando una interpretazione delle leggi vigenti a dir poco discutibili. Si esce di casa e la svaligiano, stai in casa magari di notte, dormendo e si viene aggrediti da una delinquenza sempre più audace, forte delle leggi troppo permissive che non permette al singolo di potersi difendere  con ciò che gli capita tra le mani procurando qualche volta anche danni personali per i quali, ironia della sorte si viene perseguiti con il rischio di pagare anche presunti danni di centinaia di migliaia di euro. Allora in casa non ci si può difendere, lo dicano chiaramente, così lasciamo le porte aperte e magari anche qualcosa da mettere sotto i denti se hanno fame. Quanto conta il nostro Presidente della Repubblica visto che simbolicamente presiederebbe il CSM, è nelle condizione di sollecitare una riforma del codice penale, alla luce delle personali e singolari interpretazioni delle leggi vigenti sempre a vantaggio del delinquente. Ha fallito la magistratura, ha fallito ancora di più questa politica di improvvisatori succubi di personaggi senza esperienze che sfruttano con il solito populismo che rende ancora il malcontento generale. La sanità è gestita vergognosamente, le liste di attesa sono bibliche,se non hai denaro non ti puòi curare., ma non interessa a nessuno. A chi ci si può rivolgere per avere risposte ai tanti problemi? Meglio isolarsi senza leggere un giornale ne assistere ad uno dei tanti programmi a perdere dove non si fa altro che evidenziare le cose che non vanno. Per difenderci quindi non ci rimane altro che sperare che non capiti mai a noi quello che vorremmo capitasse a chi amministra la giustizia. Prf. Marengo

About the Author