Record di incassi dai giochi, ecco il grande regalo “disinteressato” della politica a banche e gestori privati.Se il Governo vuole sa dove trovare i soldi!

Posted on by Lucio Marengo

I conti quadrano e a distanza di 22 anni emergono alcune ignobili verità che videro sparire graduamente il Monopolio dello Stato e soprattutto, il libero mercato del tabacco, i giochi e le lotterie. Quando parlo del libero mercatomi riferisco alle sigarette e prodotti da fumo made in Italy e prodotti dalle nostre manifatture tabacchi. Il Monopolio dello Stato produceva ottime sigarette, ma qualcuno preoccupato della salute degli italiani sollecitò una lotta  senza tregua  contro il fumo, ma solo contro quello italiano,mentre quelle estero faceva bene alla salute.Oggi nelle rivendite non esiste una sigaretta italiana, ma solo estere  e pare che il cancro da fumo sia stato debellato. Ovviamente quest’ultima ipotesi è solo una bufala con l’intento di nascondere che l’abolizione del monopolio dello Stato, è stata un’azione premeditata, e direi vergognosamente premeditata per favorire probabilmente i produttori di fumo con volontà politica trasversale e quindi potremmo dire che non sappiamo se è vero che il fumo provoca il cancro e le malattie cardiocircolatorie. E che dire dei giochi,  del lotto e delle lotterie affidati alla gestione privata perchè lo Stato (una parola astratta che nasconderebbe un significato del tutto diverso.) si disse scandalizzati, non poteva gestire i giochi che causavano la dipendenza ed il ricorso dei giocatori all’usura.Solo nel 2009 i nuovi gestori dei giochi incassarono 53,4 miliardi di euro, e naturalmente alle casse dell’erario dovrebbe essere  toccata una terza parte, cioè circa 18 miliardi. Anche in questa ultima fase, sarebbe interessante che qualcuno riferisca ferisca  sulle modalità di incasso e naturalmente sui tempi con cui  le società che gestiscono i giochi non riferiscono. ovviamente quando si parla di giochi, nessuno chiarisce che comprendono le slot machines,le scommesse e quant’altro, oggetto di promozioni anche televisive. Chissà se Salvini o Di Maio, oppure Toninelli,Di Battista, ma soprattutto Grillo, conosca queste verità, anche per queste ragioni certi noti personaggi hanno recitato e lo fanno tutt’ora i ruoli teatrali di coloro che fingono di litigare e poi si ritrovano a brindare alla faccia degli italiani. Dalle nostra parti si dice: ammazzate i vecchi perchè conoscono i fatti!

About the Author