Ritiro di cibo non consumato dai detenuti del carcere di Bari per protesta pacifica

Posted on by Redazione Metropoli Notizie

L’associazione di volontariato In.Con.Tra con la collaborazione della Casa Circondariale di Bari, comunica che in occasione della protesta nazionale che avverrà dai giorni Mercoledì 16 a Lunedì 21 Agosto, procederà al ritiro del cibo non servito nella stessa struttura carceraria.La popolazione detenuta infatti intende non accettare il vitto dell’amministrazione, come forma di protesta. Gli stessi internati hanno manifestato altresì l’intenzione di destinare quanto non consumato a quelle realtà che si occupano di assistenzialismo e lotta allo spreco. A ritirare il cibo saranno dei volontari dell’associazione che muniti di appositi permessi concordati e  di un automezzo associativo procederanno alle operazioni di ritiro, che avverranno nelle suddette date a partire dalle ore 9.00. Quanto raccolto verrà poi distribuito agli assistiti della stessa associazione: homeless, e famiglie indigenti su tutto.La protesta, del tutto pacifica e  di caratura nazionale, indetta dai radicali, si prefigge di richiamare l’attenzione su macrotematiche quali le condizioni delle edilizie penitenziarie e l’ approvazione di un nuovo ordinamento penitenziario.L’associazione In.Con.Tra ringrazia la direzione e l’amministrazione della Casa Circondariale di Bari per la massima disponibilità nei confronti delle attività di volontariato profuse dalla stessa Onlus. L’Associazione In.Con.Tra ci consenta di aggiungere la condivisione di una riforma carceraria che abbia la finalità di valutare possibilità di lavori socialmente utili e di una scuola che insegni un mestiere.

About the Author