Ritorna portobello, con il ricordo del grande Enzo tortora

Posted on by Lucio Marengo

Questa sera tutti davanti al teleschermo per rivivere una tragica storia che si concluse anni fa con  il carcere prima, la umiliazione atroce di un uomo incredulo di vivere  una tragedia della quale era completamente estraneo. Preso, ammanettato e tradotto in carcere con l’assistenza di alcuni carabinieri. Credo che una certa Giustizia in quel tempo avesse riservato ai peggiori delinquenti di mafia,migliore trattamento. Non si tenne conto della reale ipotesi che quel grosso mpersonaggio della televisione potesse essere estraneo ai reati a suo carico, derivanti dalle confessioni di delinquenti che per certi magistrati fu ritenuta una verità inconfutabile. Dopo anni di martirio mediatico di udienze, di sofferenze umane, Enzo Tortora venne riconosciuto estraneo a tutte le porcherie giudiziarie, ma ormai la sofferenza morale e fisica, lo aveva segnato e dpo poco tempo cessò di vivere. Ad Antonella Clerici questa sera alle 20,35 il compito non facile di ricordare il grande Enzo a cui tutti abbiamo voluto bene, sempre convinti della sua completa innocenza.Mi auguro che l’allora magistrato che lo accusò, chieda perdono a Dio nella speranza che la sua azione sia stata in buona fede.

                                                                                                           Prf.Marengo

About the Author