Bari Politica Prima Pagina Puglia

Sciopero alle Ferrovie del Sud Est. Ritorno al medio evo dei trasporti

Nella foto tratta stamani alle 11:30 si può notare la desolante situazione dei treni ATR 220 fermi, abbandonati sui binari dopo che i lavoratori di FSE hanno incrociato le braccia. I deludenti risultati raggiunti dall’azione di governo prima, e di FS poi, hanno sfiancato non solo i pendolari ma anche le maestranze alle prese con l’incubo dei licenziamenti e del non rinnovo del contratto delle centinaia di interinali che vengono utilizzati quotidianamente. Si è tanto parlato di sprechi che avrebbero danneggiato le FSE offrendo così l’alibi al nuovo proprietario di fare quello che gli pare, incurante delle lamentele dei clienti, tagliando qua e là, prevedendo a quanto denunciato dai lavoratori la chiusura della officina di Lecce. I risparmi attesi riguardano anche l’abbandono delle officine di via Amendola troppo corte per contenere i treni (come bene si vede dalla foto) e i suoli sono inquinati dal gasolio. A nulla pare sia servito l’arrivo dei tanti professional esterni fermamente contestati dai sindacati. La Regione però continua a erogare il canone anzi, il sussidio, visto che il servizio è ai minimi termini. Fino a quando?

Related posts

Quanti bluff alle Ferrovie del Sud Est? Chi pagherà per questo?

redazione@metropolinotizie.it

Ue: Von der Leyen presenta oggi la lista dei commissari. Gentiloni agli Affari economici

redazione@metropolinotizie.it

CARCERI. VITALI (FI): BONAFEDE ADOTTI NUOVO PIANO EDILIZIA CONTRO SOVRAFFOLLAMENTO

redazione@metropolinotizie.it

Mazzarano:Nelle ore drammatiche della vicenda Ilva,la Puglia dichiara lo stato di emergenza climatica ambientale

Redazione Metropoli Notizie

Gli strani acquisti fatti con la carta del reddito di cittadinanza

Redazione Metropoli Notizie

Famiglie, Marmo: “Che fine ha fatto il piano regionale?”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy