Siglata la convenzione tra il comune di Bari e la questura per la condivisione delle immagini

Posted on by Lucio Marengo

 

 Questa mattina il sindaco Antonio Decaro e il Questore di Bari Carmine Esposito hanno siglato una convezione, valida per entrambi gli enti rappresentati, al fine di garantire l’accesso e la consultazione delle immagini del sistema di videosorveglianza comunale da parte delle forze di Polizia.Ad oggi, infatti, sul territorio comunale sono presenti oltre 200 telecamere del Comune di Bari ad altissima risoluzione, con illuminatore a infrarossi per la visualizzazione notturna, che permettono la visione delle immagini in alta definizione e la registrazione delle stesse. A queste si sommano i 150 dispositivi installati dalla Questura.  “Questo accordo, di grande importanza per l’amministrazione comunale – ha spiegato Decaro – rientra nell’ambito delle attività di presidio e sicurezza del territorio a cui stiamo lavorando con tutte le Forze dell’ordine che operano sul territorio. Condividere le immagini e le informazioni con le istituzioni che si occupano della sicurezza significa assicurare ai cittadini un maggior livello di protezione e, soprattutto, avere a disposizione uno strumento di fondamentale importanza per le indagini. Proprio in queste ore Polizia e Carabinieri hanno portato a compimento delle operazioni molto importanti proprio grazie all’utilizzo delle immagini in alta definizione del sistema di videosorveglianza. Per questo, nei prossimi giorni, sigleremo lo stesso accordo con il Comando provinciale dei Carabinieri”.“La convezione siglata oggi rappresenta l’ennesimo esempio virtuoso di collaborazione con l’amministrazione comunale – ha commentato Esposito -, un rapporto fondamentale per tutte le forze di Polizia operanti sul territorio, perché grazie a questo noi riusciamo a comprendere meglio gli scenari che si delineano nella comunità in cui noi operiamo e i bisogni dei cittadini verso i quali rivolgiamo i nostri servizi. Ringrazio il sindaco e l’amministrazione comunale per aver sostenuto questo percorso comune, che vede nella condivisione delle immagini e della sala operativa centrale con la Polizia municipale, sicuramente un punto di forza”.

About the Author