Il sindacalismo cambi mentalità e qualche volta difenda anche i datori di lavoro

Posted on by Lucio Marengo

Ho letto l’appello di qualche sindacato rivolto al sindaco di Bari Decaro ed anche all’arcivescovo Cacucci affinche possa essere deciso la chiusura della grandi aziende commerciali nei giorni di festa o in particolari ricorrenze come il Ferragosto. Giusto perchè il segretario del sindacato Boccuzzi comprenda gli faccio notare da ex collega sindacalista che che sarebbe giusto che in quegli stessi giorni restino a terra gli aerei e le navi nei porti. Boccuzzi è giovane e certamente non può ricordare quando circa trent’anni fa  il 35% degli operai delle fabbriche, allora numerose, della zona industriale di non si recava a lavorare per improvvise malattie mentre il motivo reale era quello di assistere alle partite di calcio o raccogliere le olive nelle loro campagne. Il ruolo del sindacato è quello di difendere i diritti dei lavoratori, ma qualche volta pensiamo ai danni causati da tanti dritti lavativi come quelli che si assentano nelle ore di lavoro facendo magari registrare i cartellini da colleghi e amici consapevoli. Perchè a ferragosto deve rimanere chiuso mentre un treno deve circolare, o un aereo deve volare? che facciamo, nei giorni di festa fermiamo il mondo? Domenica scorsa 13 agosto gli ipermercati erano strapieni, segno evidente che i consumatori gradiscono le aperture degli ipermercati neo giorno di festa. Esiste da sempre lo strumento della turnazione, anche perchè poi nessuno si lamenti se in datore di lavoro fa stringere la cinghia. Diritti e doveri dunque e un sindacalismo che difenda i diritti e non gli abusi.

About the Author