Tregua tra Emiliano, Massimo Cassano e Antonio Decaro

Posted on by Lucio Marengo

Si dice dalle nostre parti: chi si accontenta gode e la tregua instaurata tra i nostri personaggi di casa ne è a più valida testimonianza. L’ex sottosegretario  pareva diretto come un razzo verso una candidatura di sindaco al comune di Bari, ma questo avrebbe potuto rivelarsi sfavorevole alla riconferma del sindaco Decaro, fino a quando l’abile mago della nuova politica ha detto a Cassano: io do una cosa a te e tu la dai a me. In parole povere pare che l’accordo sottobanco intervenuto tra i due principali interlocutori vuole significare che Cassano rinuncia alla candidatura a sindaco di Bari ed intanto incarta un assessorato regionale per il consigliere Stea però immagino che l’accordo preveda l’appoggio a Decaro, poi per le regionali del 2020 si vedrà ed ancora prima per le prossime europee alle quali Emiliano potrebbe ambire sapendo che l’acqua del mare è diventata alta per il ritorno al governatorato e i sondaggi per la puglia danno per certo un vistoso aumento di voti per la Lega di Salvini ed un recupero del centro destra. Queste sono per il momento le nostre ipotesi politiche, sempre convinti che per risanare la mala politica sarebbe auspicabile la reintroduzione del voto di preferenza, visto che al momento questo sistema di voto  attuale premia gli sconosciuti collocati in lista non per meriti, bensì per concessione dei pochi che hanno in mano l’intero partito dei 5 Stelle.

                                                                                                            Prf.Marengo

About the Author