Vertenza Innovapuglia, Borraccino risponde al Mov.5S

Posted on by Lucio Marengo

All’interrogazione presentata dai consiglieri del M5S Laricchia, Bozzetti e Di Bari, relativa alla vertenza InnovaPuglia piano industriale modello MAIA e richiesta di tavolo tecnico di confronto, ha risposto l’assessore allo sviluppo economico Cosimo Borraccino. 
Vi sono stati alcuni atti, alcune delibere che hanno chiarito alcuni aspetti – ha detto l’assessore. Durante l’assemblea del 4 febbraio è stato presentato il piano, alla presenza delle RSU, durante la quale i rilievi che sono stati evidenziati dalle RSU sono stati raccolti e sono stati recepiti. 
C’è un aspetto importante – ha rilevato Borraccino – che riguarda la necessità di dotare sempre più InnovaPuglia come la società hub dell’informatica, non a caso viene definita l’information hub, e da questo punto di vista i rilievi posti per l’organizzazione e per il mantenimento del personale precario sono già stati recepiti lontanamente. 
Successivamente, ad agosto 2018 – ha spiegato l’assessore – sono state approvate tre delibere in Giunta, nella fattispecie la 1385, 1434 e 1386, dove per sommi linee veniva confermata la convenzione in corso con Regione Puglia e InnovaPuglia per quanto riguarda la conferma del soggetto aggregatore per le gare tra la Regione Puglia e, ovviamente, la società in house, e per quanto riguarda la necessità, ribadita in quella delibera, di rendere autonoma InnovaPuglia rispetto alle funzioni che le erano già state in precedenza attribuite”. Con la delibera 1434 – ha precisato Borraccino – si approvava un modello di schema per quanto riguarda la gestione integrata che doveva mettersi in campo tra la Regione Puglia e InnovaPuglia relativamente alla centrale degli acquisti. 
Infine, con la delibera 1386 sono state definite le stazioni appaltanti con l’uso di una piattaforma e-learning in uso in InnovaPuglia quale strumento di divulgazione e formazione per i RUP regionali. 
Quindi, ha concluso Borraccino – le sollecitazioni avanzate giustamente dai colleghi del Movimento 5 Stelle sono state recepite e nell’incontro tenuto recentemente alla presenza delle RSU vi è stata una condivisione su alcuni punti sollecitati, andare avanti e procedere con la stabilizzazione di quel personale che già veniva segnalato nel settembre 2017.
About the Author