Politica Puglia

Adozioni. Laricchia (M5S): “ La Regione Puglia può e deve fare molto di più per supportare le famiglie”

Sono passati sei mesi da quando abbiamo depositato una interrogazione rivolta agli assessori regionali al Welfare e alla Formazione, Salvatore Ruggeri e Sebastiano Leo, per conoscere lo stato dei lavori del Coordinamento Regionale per l’Adozione, maancora non è pervenuta alcuna risposta”, Così la consigliera del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia, che torna a chiedere risposte sullo stato di attuazione del Tavolo CRAD  per garantire l’omogeneità degli interventi relativi ai percorsi per le adozioni. 

 “Posto che alla Regione spetta il compito – dichiara Laricchia – di vigilanza sul funzionamento degli Enti e di promuovere la formazione degli operatori impegnati, continuiamo a chiederci quali siano le  attività in corso e gli interventi programmati per promuovere le adozioni. Inoltre, abbiamo suggerito alla Giunta di prevedere anche altri strumenti, ad esempio dei voucher, per promuovere la formazione degli operatori. La Regione può e deve fare molto di più – spiega Laricchia –  prendendo esempio anche da altre Regioni come il Piemonte, che promuove incontri e corsi di formazione rivolti alle coppie che hanno intrapreso l’iter dell’adozione internazionale; oppure supportare i servizi sociali comunali, spesso insufficienti  e sensibilizzare maggiormente la collettività al tema delle adozioni. La regione Sardegna, invece, stanzia contributi per le adozioni internazionali e per sostenere le coppie nelle pratiche che spesso hanno costi piuttosto elevati”. 

 L’impegno del Movimento 5 Stelle continua anche in Parlamento. La deputata M5S Barbara Florida ha presentato pochi giorni fa una proposta di legge che ha l’obiettivo di uniformare e sburocratizzare le procedure di adozione, nonché dare un sostegno economico alle famiglie che adottano. In particolare, questa legge metterebbe finalmente in rete i Tribunali dei Minorenni di tutta Italia, in modo da allargare la platea di famiglie che vogliono adottare in Italia, sul tutto il territorio nazionale e non solo su quello di competenza dello specifico tribunale, aumentando le possibilità ai bambini di trovare una famiglia. 

Purtroppo, il tema delle adozioni, nazionali e internazionali è ancora troppo di nicchia e tocca la sensibilità di pochi. Vorremmo – conclude la consigliera – che Emiliano e questa Giunta dessero un segnale di serio interessamento e impegno verso quelle famiglie che sono disponibili a donare il proprio amore a bambini che ne hanno bisogno. Le lunghe attese, la pesante burocrazia e l’assenza di strutture e assistenza adeguate allungano l’agonia di queste famiglie. In un periodo storico in cui si discute tanto di misure per sostenere le famiglie e calo delle nascite, è fondamentale aiutare chi ha scelto percorsi alternativi”.

/comunicato

Related posts

Decaro sentenzia la fine di Emiliano e del Pd.

redazione@metropolinotizie.it

Poli innovativi per l’infanzia, Colonna: “Al via il concorso di progettazione per Capurso. Si attendono i bandi per Bari e Altamura”

redazione@metropolinotizie.it

Un errore privare F.I. della presenza di Silvio Berlusconi, proprio nel momento in cui il suo supporto potrebbe essere aggregante.

Redazione Metropoli Notizie

Presentati a Bari i nuovi treni elettrici per le Ferrovie del Sud Est.

redazione@metropolinotizie.it

Atreju19, Fdl riunisce i Pugliesi a Roma, Congedo: “Per le regionali abbiano nomi di proporre a Tavolo nazionale”

redazione@metropolinotizie.it

Disseccamento ulivi in Salento, servono misure per il rimboschimento

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy