Cronaca Puglia

Aggressione a Brindisi, arresti.

I tre aggressori sono accusati di tentato omicidio.

Per evitare che un giovane brindisino continuasse ad incontrare la moglie di un loro parente detenuto avrebbero organizzato una spedizione punitiva e, dopo aver scoperto di notte la donna in compagnia del suo presunto amante, avrebbero pestato l’uomo con calci, pugni e schiaffi al volto, percuotendolo anche con un bastone.

Sono accusate di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione, dai motivi abietti e futili e dall’aver agito con crudeltà le tre persone arrestate stamani da agenti della Squadra mobile di Brindisi. Dopo il pestaggio, compiuto il 3 agosto scorso, la vittima subì anche la rapina dell’autovettura e dei suoi effetti personali. I tre arrestati sono Vito e Giuseppe Cavaliere e Annunziata Antonicelli, madre e figli, parenti del detenuto. I due uomini si trovano in carcere, la donna ai domiciliari. Sono stati arrestati in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Brindisi su richiesta della Procura. Secondo quanto accertato dagli investigatori, si sarebbe trattato di una spedizione punitiva maturata nell’ambiente familiare.

Fonte: ANSA

Related posts

Foggia, servizio del 118. Barone: “Licenziamenti e nessuna regolamentazione. Ribadiamo la necessità di sentire Emiliano”

redazione@metropolinotizie.it

Respinta dal Consiglio regionale la proposta di revoca del Commissario Arpal

Redazione Metropoli Notizie

Le complanari a sud di Bari un immondezzaio a cielo aperto

redazione@metropolinotizie.it

Tangenti,arrestati agenti e imprenditori

redazione@metropolinotizie.it

Arcelor Mittal, aspettiamo il testo ufficiale

Redazione Metropoli Notizie

Loizzo: strade provinciali o discariche? Le Province provvedano la Regione se può collabori

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy