Attualità

Arbitrato marò, scontro con Nuova Delhi

A Corte l’Aja botta e risposta con l’India sulla giurisdizione

Scontro con Nuova Delhi nell’udienza all’Aja del Tribunale arbitrale internazionale chiamato a decidere sulla giurisdizione del caso che coinvolge i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone nella morte dei due pescatori indiani, scambiati per pirati, nel febbraio del 2012.


L’ambasciatore Francesco Azzarello, spiegando le ragioni per cui l’Italia rivendica la giurisdizione, ha rilevato che i due marò “sono funzionari dello Stato italiano” e che “agli occhi dell’India non c’è presunzione di innocenza”. Il rappresentante indiano, G. Balasubramanian, ha replicato sostenendo che “l’India e due suoi pescatori sono le vittime di questo caso”.

Fonte: Ansa

Related posts

Un caso di successo. Le manutenzioni esternalizzate a Alstom

redazione@metropolinotizie.it

È stato licenziato l’unico tecnico che non aveva firmato l’analisi costi-benefici sulla Tav

redazione@metropolinotizie.it

Pari dignità tra nord e sud nei collegamenti ferroviari.

Redazione Metropoli Notizie

Arrestato ex giudice Bellomo

redazione@metropolinotizie.it

Zone economiche speciali, nota di Longo

redazione@metropolinotizie.it

Che fai, mi cacci?

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy