Attualità

Arbitrato marò, scontro con Nuova Delhi

A Corte l’Aja botta e risposta con l’India sulla giurisdizione

Scontro con Nuova Delhi nell’udienza all’Aja del Tribunale arbitrale internazionale chiamato a decidere sulla giurisdizione del caso che coinvolge i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone nella morte dei due pescatori indiani, scambiati per pirati, nel febbraio del 2012.


L’ambasciatore Francesco Azzarello, spiegando le ragioni per cui l’Italia rivendica la giurisdizione, ha rilevato che i due marò “sono funzionari dello Stato italiano” e che “agli occhi dell’India non c’è presunzione di innocenza”. Il rappresentante indiano, G. Balasubramanian, ha replicato sostenendo che “l’India e due suoi pescatori sono le vittime di questo caso”.

Fonte: Ansa

Related posts

Gli errori della Guardia di finanza: chi paga il conto?

redazione@metropolinotizie.it

Italia svenduta a saldi, il made in Italy è quasi sparito.

Redazione Metropoli Notizie

Fallimento “Mercatone Uno”: le novità sulla società maltese e il timore di riciclaggio delle banche italiane.

redazione@metropolinotizie.it

Sei italiani su dieci non pagano le multe

redazione@metropolinotizie.it

Quaranta docenti indagati in tutta Italia​ per concorsi universitari truccati.

redazione@metropolinotizie.it

Azzardopatia, no alla proroga per il distanziometro. Assurdo il silenzio di Emiliano.

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy