Politica Puglia

Arcelor Mittal: dal primo luglio 1.395 dipendenti in cassa integrazione

L’ad Geert Van Poelvoorde: “Abbiamo ancora due mesi, spero che il governo trovi una soluzione”; oltre 1300 dipendenti in cassa integrazione dal 1° luglio

Due mesi di tempo per salvare l’ex Ilva di Taranto o lo stabilimento chiuderà il prossimo 6 settembre, quando entrerà in vigore la legge che ha abolito l’immunità penale, fortemente voluta dal governo e dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio.
A dirlo è l’ad ArcelorMittal Europa, Geert Van Poelvoorde, che ha ricordato come ancora manchi una soluzione al problema della protezione legale. “Il governo continua a dirci di non preoccuparci, che troverà una soluzione, ma finora non c’è niente. Quindi il 6 settembre l’impianto chiuderà – ha dichiarato a margine di una conferenza di Eurofer – Abbiamo ancora due mesi, spero che il governo trovi una soluzione, siamo aperti a discutere”.
Nel frattempo, è stata confermata la cassa integrazione per 1395 dipendenti dello stabilimento di Taranto a partire dal prossimo 1° luglio per 13 settimane: secondo quanto reso noto dai sindacati Fim, Fiom e Uilm, l’azienda ha comunicato il numero di giornate di Cig.
Le sigle sindacali hanno inoltre annunciato di aver inviato un comunicato all’Ad Matthieu Jehl e al responsabile della Risorse Umane Annalisa Pasquini definendo “irresponsabile” l’atteggiamento dell’azienda.

Fonte: teleborsa.it

Related posts

Riqualificazione ex Centrale del latte e realizzazione centro polifunzionale per servizi sanitari: oggi la sigla del protocollo d’intesa tra Comune di Bari e Asl Ba

redazione@metropolinotizie.it

RICOMPENSE PER TUTTI I PROTAGONISTI DELL’AFFAIRE FERROVIE DEL SUD EST

redazione@metropolinotizie.it

La sai l’ultima? Zingaretti vuole salvare l’Italia

Redazione Metropoli Notizie

Sanità, Perrini: “Per Emiliano abbiamo il miglior sistema da Roma in giù… Quindi dobbiamo andarci a curare al centro-nord?

redazione@metropolinotizie.it

Coldiretti Puglia, bruciati 4 ulivi

redazione@metropolinotizie.it

Scissione del Pd più vicina, pronti i nuovi gruppi di Renzi | Zingaretti: “Spero non ci siano divisioni”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy