Politica Puglia

Arcelor Mittal: dal primo luglio 1.395 dipendenti in cassa integrazione

L’ad Geert Van Poelvoorde: “Abbiamo ancora due mesi, spero che il governo trovi una soluzione”; oltre 1300 dipendenti in cassa integrazione dal 1° luglio

Due mesi di tempo per salvare l’ex Ilva di Taranto o lo stabilimento chiuderà il prossimo 6 settembre, quando entrerà in vigore la legge che ha abolito l’immunità penale, fortemente voluta dal governo e dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio.
A dirlo è l’ad ArcelorMittal Europa, Geert Van Poelvoorde, che ha ricordato come ancora manchi una soluzione al problema della protezione legale. “Il governo continua a dirci di non preoccuparci, che troverà una soluzione, ma finora non c’è niente. Quindi il 6 settembre l’impianto chiuderà – ha dichiarato a margine di una conferenza di Eurofer – Abbiamo ancora due mesi, spero che il governo trovi una soluzione, siamo aperti a discutere”.
Nel frattempo, è stata confermata la cassa integrazione per 1395 dipendenti dello stabilimento di Taranto a partire dal prossimo 1° luglio per 13 settimane: secondo quanto reso noto dai sindacati Fim, Fiom e Uilm, l’azienda ha comunicato il numero di giornate di Cig.
Le sigle sindacali hanno inoltre annunciato di aver inviato un comunicato all’Ad Matthieu Jehl e al responsabile della Risorse Umane Annalisa Pasquini definendo “irresponsabile” l’atteggiamento dell’azienda.

Fonte: teleborsa.it

Related posts

Sanità, rapporto Crea, Franzoso: “Emilano è stato di parola, la Puglia è la prima fra le Regioni più scarse”

redazione@metropolinotizie.it

“Negri, gay, terroni”. Razzismo o demenza sociale?

redazione@metropolinotizie.it

Perché Ama non è fallita mentre Ferrovie Sud Est sì?

redazione@metropolinotizie.it

Piano di riordino. M5S: “Ancora una volta il libro delle buone intenzioni, ma nella realtà assistenza territoriale ancora a zero”

redazione@metropolinotizie.it

Promozione sagre di qualità. Casili: “Necessari controlli severi sulla tipicità dei prodotti”

redazione@metropolinotizie.it

Luigi Di Maio,la vittima sacrificale da eliminare?

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy