Puglia

ARPA Puglia, M5S torna a chiedere chiarezza sulla nomina del Direttore Scientifico. “Passano gli anni e ruolo è ancora scoperto”

“Passano gli anni e ancora tutto tace per quello che riguarda la nomina del nuovo Direttore Scientifico dell’Arpa Puglia. Abbiamo già presentato un’interrogazione e una richiesta di accesso agli atti per chiedere una spiegazione dei tempi così lunghi per procedere alla nomina di una figura così importante, ma come spesso accade quando chiediamo trasparenza alla Giunta sulle nomine, le risposte tardano ad arrivare”. Così i consiglieri del M5S Puglia che tornano a chiedere chiarezza sulle ragioni per le quali, a oltre due anni dalla decadenza del precedente Direttore Scientifico e in seguito ad una regolare procedura di selezione, l’Arpa abbia deciso di aprire un nuovo bando dopo la rinuncia all’incarico del Direttore nominato tra i candidati idonei individuati dalla Commissione, invece di attingere dall’elenco già ritualmente formato. 

Il 13/04/2017 è stato pubblicato l’avviso pubblico per l’individuazione di soggetti idonei per il conferimento dell’incarico di Direttore Scientifico di ARPA Puglia. Nonostante la pubblicazione dell’avviso pubblico risalga ad aprile 2017, solo nel gennaio 2018 sono state recapitate le lettere ai candidati ritenuti non idonei e, nelle more, l’incarico al Dott. Nicola Ungaro è stato ulteriormente prorogato (con Deliberazione del Direttore Generale n. 293 del 31.05.2017) sino alla nomina del nuovo Direttore. Con deliberazione del Direttore Generale n. 436 del 18/09/2018 è stato disposto di conferire l’incarico di Direttore Scientifico dell’ARPA Puglia al dott. Vito Felice Uricchio e in seguito alla sua rinuncia, anziché procedere alla nomina di altro soggetto risultato tra gli idonei indicati dalla Commissione esaminatrice, con delibera del 14/1/2019 è stato indetto un nuovo avviso pubblico per l’individuazione di soggetti idonei per il conferimento dell’incarico di Direttore Scientifico dell’Agenzia. 

“Da tempo – continuano i pentastellati – il consigliere Trevisi ha sollevato la questione chiedendo a Emiliano la massima trasparenza nella nomina del Direttore Scientifico, una figura fondamentale a garanzia dell’autonomia tecnico-scientifica dell’Ente. Una nomina che deve basarsi solo su criteri di merito. Non è possibile che il ruolo continui a essere scoperto e non capiamo il perché non si sia proceduto alla chiamata di altro idoneo dopo la prima rinuncia, ma si sia optato per una nuova selezione. Di sicuro non ci convince la spiegazione dell’eventualità che il compenso del nuovo Direttore Scientifico sia maggiore rispetto a quello originariamente previsto, quando la Regione vorrà procedere all’adeguamento del compenso del Direttore Generale, da cui consegue quello del DS. La Puglia è una regione con gravi problemi ambientali ed è di fondamentale importanza che alla guida della direzione scientifica di Arpa vi sia una figura con un curriculum all’altezza. Il sospetto è che ancora una volta Emiliano voglia usare l’Agenzia per avere una nuova poltrona da distribuire in vista delle prossime elezioni. Vigileremo affinchè non sia così e verificheremo la sussistenza di un possibile danno erariale, per intraprendere, nel caso, le opportune azioni a tutela dei cittadini” 

Related posts

Perquisizioni e controlli Cc a Foggia

redazione@metropolinotizie.it

Sezione della Protezione civile regionale nell’Orto Botanico di Barletta.

redazione@metropolinotizie.it

Ma quale Giustizia??

redazione@metropolinotizie.it

Trenitalia: quante Frecce rosse partono dalla Puglia verso il nord? Sempre penalizzato il sud tra la indifferenza dei nostri parlamentari.

Redazione Metropoli Notizie

Sanità, cartello tra Roche e Novartis. Conca: “La Regione si è attivata per chiedere il rimborso di 45 milioni di euro?”

redazione@metropolinotizie.it

Casili (M5S): “Necessario impedire la trasformazione di un territorio già molto compromesso”

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy