Bari

Bari è solo via Sparano,e nei sottopassi e nelle periferie?

RESTYLING VIA SPARANO

INSTALLATE E FUNZIONATI 42 TELECAMERE

GALASSO: “NON C’È UN METRO QUADRO DI VIA SPARANO NON CONTROLLATO. IN ARRIVO IL WI-FI”

Sono state installate e sono tutte funzionanti le 42 telecamere previste su via Sparano a cui si aggiungeranno altri 3 dispositivi previsti sull’incrocio di via Crisanzio con piazza Umberto che saranno montati nei prossimi giorni con una modalità differente che si adegui alla presenza di alberi e altre specie verdi senza comprometterne la funzionalità e la capacità di ripresa con coni visivi liberi da vegetazione.

Tutti i dispositivi installati rispondono al profilo tecnologico individuato per le altre telecamere cittadine, con uno standard qualitativo di altissimo potenziale (4K con infrarosso) che permette di trasmettere immagini ad alta risoluzione direttamente sul server comunale attraverso la linea di fibra ottica installata lungo tutta via Sparano durante le operazioni di restyling (che raggiunge Palazzo di Città attraverso il marciapiede, anch’esso oggetto di riqualificazione, di corso Vittorio Emanuele). In questo modo la trasmissione delle immagini viene realizzata senza nessun costo aggiuntivo per l’amministrazione comunale.

Attraverso questa linea di fibra ottica saranno connesse anche le 26 telecamere già installate da tempo su piazza Umberto e piazza Cesare Battisti. In questo modo l’intera zona sarà monitorata in maniera omogenea attraverso un’unica infrastruttura tecnologica, le cui immagini saranno visualizzabili in un’unica area del sito “webcam Bari”, ora in fase di ultimazione, consultabile da tutti i cittadini.

Per quanto riguarda la copertura di via Sparano, occorre specificare che attraverso la disposizione di quattro telecamere per ogni incrocio la visuale sarà completa sia sull’asse centrale sia sulle traverse che lo incrociano in modo da coprire un’area ben più estesa della sola strada commerciale.

Quella che corre lungo tutta via Sparano fino a Palazzo di Città è la prima parte della nuova rete infrastrutturale tecnologica a servizio della pubblica amministrazione e dei suoi servizi.

“Una volta completata l’operazione, non ci sarà un metro quadro di via Sparano non controllabile attraverso un occhio elettronico – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. In questo modo contiamo di offrire un servizio sia ai cittadini sia ai commercianti che investono ogni giorno nelle loro attività su questa strada. E, sempre in quest’ottica, stiamo completando anche l’illuminazione di tutte le aree verdi in corrispondenza degli incroci e la predisposizione dell’area wi-fi lungo tutta la strada. Quest’ultima attività servirà anche ad avviare una delle offerte previste dalla sperimentazione del DUC del murattiano”.

Infine è stata quasi del tutto completata la nuova segnaletica orizzontale in corrispondenza delle zone 30 sugli isolati adiacenti a via Sparano, con limite di velocità 10 km/h in corrispondenza degli incroci di via Sparano in modo da rispettare e tutelare questa nuova area pedonale che si estende ininterrottamente per circa 800 metri senza alcuna barriera architettonica.
Tutto questo va bene, ma nei sottopassi e nelle periferie che succede? Coprifuoco dopo il tramonto?

Related posts

Aeronautica Militare – Tutto pronto per il Bari San Nicola Air Show!

redazione@metropolinotizie.it

Assenteismo in ospedale nel Barese, medici arrestati

redazione@metropolinotizie.it

La primavera estate del 2013 delle Ferrovie del Sud Est …

redazione@metropolinotizie.it

2a Parte – LA PRIMAVERA-ESTATE del 2013 delle FERROVIE SUD EST

redazione@metropolinotizie.it

AL VIA DOMANI ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE NEL PARCHEGGIO DELLA EX CASERMA ROSSANI

redazione@metropolinotizie.it

Sopra le chianche i gazebo?

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy