Bari

Bari è soltanto via Sparano?

Che noia leggere sui nostri giornali locali che via Sparano rappresenterebbe tutta la città. C’è chi scrive che è il simbolo, senza dirci di cosa visto che a distanza di pochi metri ci sono i sottopassi della stazione centrale che di sera diventano pericolosi.

Pensino i cittadini baresi che le immagini catturate da una delle decine di videocamere potrebbero far scoprire chi sono i ladri che hanno portato via qualche centinaio di euro dalla cassa del negozio di libri Laterza.

Con le 52 videocamere piazzate in via Sparano in nome e per conto della civica amministrazione è stato fatto un favore di parte ai commercianti delle grandi firme, ne prendiamo atto, ma lo stesso non possiamo dire dei commercianti di via Argiro, via Melo da Bari e di tutto il centro e della intera città.

Non amo polemizzare con i cortesi colleghi ma credo sarebbe più giusto se potessimo tutti contare su un buon servizio di vigilanza che tuteli chi vende e chi acquista. Di telecamere ne abbiamo fin troppe, ma non sappiamo quante ne sono in funzione, stante il vandalismo noto di chi ama distruggere solo per il gusto di farlo potendo contare su una certa immunità dovuta appunto sulla mancanza della presenza fisica delle FF.OO.

Vogliamo tutti bene alla nostra città, da S.Pio a Fesca S. Girolamo, da Torre a Mare al Q.S.Paolo sino ad un certo villaggio del lavoratore dove ci si sente abbandonati. Croce e delizia sono proprio i sottopassi pericolosissimi specie di sera a cominciare da quello ubicato nel sottopasso di via Brigata Bari, a Torre Quetta, nei pressi di parco petroso alias parco Perotti in via Card. Ballestrero, dove si rischia persino di essere investiti dalle moto.

Potremmo continuare il lungo elenco della città a rischio, ma non si può non provare una certa sensazione di fastidio quando si legge che via Sparano è il simbolo della città di Bari. Di quale città si parla? Lucio Marengo

l

Related posts

Monopoli: grande successo del convegno contro le droghe.

redazione@metropolinotizie.it

Quanto è costato lo spreco e lo sperpero del denaro pubblico nella ricerca di una sede degna degli uffici giudiziari.

Redazione Metropoli Notizie

Bari: immondezzaio a vista sulla complanare sud verso Torre a mare.

redazione@metropolinotizie.it

Il forno a microonde di Ferrovie del Sud Est

redazione@metropolinotizie.it

12ᵃ Ed. MEETING DEL VOLONTARIATO “Nuove GenerAzioni” Tagliato il nastro del Padiglione delle buone pratiche di solidarietà e gratuità Presenti Francesca Bottalico e Luigia Sabbatini

redazione@metropolinotizie.it

In pubblicazione sul MEPA il bando per gli eventi di Natale a Bari 2019

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy