Bari Cronaca

Bari, investita dalla vicina di casa mentre era in bici: 18enne muore dopo due giorni di agonia

La giovane era stata tamponata e aveva sbattuto la testa a terra. Lʼappello di una mamma al sindaco Decaro: “Basta tragedie”

E’ stata dichiarata la morte cerebrale per la 18enne investita a Bari dalla vicina di casa. La giovane, Giorgia Soriano, era in bici quando è stata tamponata dall’auto guidata da una 29enne, sua vicina di casa, e, cadendo, aveva battuto violentemente la testa a terra. Le sue condizioni erano apparse subito disperate e dopo due giorni di agonia alla fine è morta.

I genitori hanno autorizzato l’espianto degli organi. Intanto una mamma del quartiere lancia un appello al sindaco di Bari: “Le auto lì corrono troppo: metta dossi, basta tragedie”.

L’incidente: Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia locale di Bari, l’8 agosto la bici e l’auto transitavano nella stessa direzione in via Speranza, strada che collega internamente Santo Spirito a Palese. Per cause da accertare, l’auto ha tamponato il mezzo a due ruote. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118 che ha soccorso la giovane apparsa da subito in condizioni critiche.

Trasferita subito in ospedale, la ragazza è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico alla testa, ma nella giornata di sabato 10 agosto la situazione è precipitata. Quando è stata dichiarata la morte cerebrale, i genitori hanno acconsentito alla donazione degli organi.

L’appello di una mamma al sindaco Decaro“Salve Sindaco, – si legge in un post su Facebook indirizzato al primo cittadino di Bari Antonio Decaro dopo la notizia della morte della 18enne, – la giovane vita di una ragazza in bicicletta è stata appena falciata dalla velocità e l’utilizzo alla guida del cellulare da parte di un’automobilista. E’ accaduto in via Francesco Speranza tra Palese e Santo Spirito”.

Per poi arrivare all’appello: “Da residente e mamma di un ragazzo che ogni giorno percorre in bici quel tratto di strada, le chiedo di provvedere con bande rumorose o dossi che facciano rallentare le auto, abituate a sfrecciare”.

Fonte: TGCOM

Related posts

Allarme alga tossica in Puglia: più a rischio la provincia di Bari

redazione@metropolinotizie.it

Cittadini luridi e sporcaccioni che strisciano le buste, è il commento del Sindaco Decaro alle segnalazioni dei cittadini.

Redazione Metropoli Notizie

Solidarietà alla Polizia di Stato, agli agenti ed alle famiglie delle vittime.

Redazione Metropoli Notizie

La primavera estate del 2013 delle Ferrovie del Sud Est …

redazione@metropolinotizie.it

L’Impegno che chiediamo al nuovo Sindaco di Bari

Redazione Metropoli Notizie

Il polo della Giustizia nelle ex Casermette: quando, come e quanto costerà?

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy