Politica

Bari, Salvini senza coalizione avrebbe ottenuto più voti

Una strana campagna elettorale che ha lasciato l’amaro in bocca per le tante perplessità dovute a comportamenti poco chiari del capo della coalizione Pasquale Di Rella, che dopo essersi dimesso circa un anno addietro da presidente dell’Assemblea consiliare e intenzionato a spiattellare pubblicamente molte situazioni, ha quasi taciuto evitando persino gli incontri dibattiti sui temi della città. Una con una strategia strana e incomprensibile. Se non avessi conosciuto Di Rella quale persona per bene e galantuomo, probabilmente avrei malignato sul suo comportamento, o quanto meno avrei immaginato che, se qualcuno gli ha “consigliato” il silenzio, di non averlo fatto nel suo interesse.
Sono rammaricato per la mancata elezione di Michele Caradonna, che nel corso di questa consigliatura si è battuto a favore dei disabili, di Luigi Cipriani che quotidianamente conduce le sue battaglie popolari.
Per i primi dei non eletti in alcune liste di appoggio a Decaro ci potrà essere il recupero di altri eletti in sostituzione degli assessori che per regolamento dovranno dimettersi da consiglieri comunali. I nostri auguri al sindaco eletto nel condividere una sua dichiarazione quando ha sostenuto di aver ricevuto un miracolo per la sua elezione plebiscitaria, ma dovrà ringraziare soprattutto la mancanza di un vero avversario visto che a Bari c’è carenza di materiale umano nel mondo del centro destra. Lucio Marengo

Related posts

Siamo stanchi di questa politica, stavamo meglio quando pensavamo di stare peggio. Intanto un milione di giovani tenta la fuga per lavorare.

Redazione Metropoli Notizie

Lo schiaffo di Casarini: “Pagheremo la multa per l’ong di Sea Watch”

redazione@metropolinotizie.it

Il Governo degli improvvisatori fa sprofondare l’Italia

Redazione Metropoli Notizie

Gli strani acquisti fatti con la carta del reddito di cittadinanza

Redazione Metropoli Notizie

Salvini nell’abile trappola di Grillo

Redazione Metropoli Notizie

Puglia, Calabria e Provincia di Trento: le richieste delle Commissioni pari opportunità alla Ministra.

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy