Senza categoria

La classe politica della Puglia e di tutto il Sud ha di che vergognarsi

Agricoltura-cocomeriL’ultima beffa si è materializzata ne provvedimenti europei per l’agricoltura sulla PAC, che vede ancora una volta il Sud ed in particolare la Puglia penalizzati dalla distribuzione di risorse economiche che come sempre privilegiano il centro nord ed in particolare la Toscana.   Sono convinto per come stanno andando le cose da noi, che se fosse stato possibile trasferire i nostri ulivi, all’estero, molti coltivatori oleari lo avrebbero fatto volentieri evitando le umiliazioni di ricevere solo elemosine insufficienti, che pregiudicano i nostri magnifici prodotti ma che mettono in luce la inettitudine di una classe politica, indipendentemente dalle collocazioni politiche. Cosa fanno i parlamentari europei eletti nel sud della penisola,quali  reazioni e proteste hanno messo in atto i nostri consigli regionali? E che dire di deputati e senatori della Puglia,della Basilicata, della Calabria? Che facciamo, subiamo supinamente questo ennesimo schiaffo senza reagire? Ecco perchè servirebbe reintrodurre il voto di preferenza alle elezioni, soprattutto per chiedere ai nostri rappresentanti politici di rendicontare sul lavoro svolto dove teoricamente ci hanno mal rappresentato. E’ una vergogna, i nostri prodotti agricoli non solo sono genuinamente migliori, ma addirittura servono ai produttori del nord di miscelare i nostri oli ed i nostri vini con quelli loro meno consistenti ed ottenere prodotti più competitivi dei nostri magari sotto l’aspetto della promozione ma non della qualità. Signori politici del  Sud,noi non ci sentiamo  più rappresnetati da voi, e di questa ultima e recente beffa  vi riteniamo moralmente responsabili.

                                                                                                                                                            Prf. Marengo

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy