Puglia

Commissariato Q.S.Paolo a rischio chiusura, dove sono i rinforzi promessi?

“Anziché essere potenziato, il Commissariato di Polizia del quartiere San Paolo di Bari rischia di chiudere, lasciando sguarnito un territorio di 50mila abitanti a forte presenza criminale. Un’ipotesi inaccettabile, da scongiurare assolutamente”. Così Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia.


“Non un passo indietro – prosegue – per garantire sicurezza ai tantissimi residenti onesti e perbene del quartiere, per i quali il Commissariato rappresenta un irrinunciabile presidio di legalità. Ma come si può operare con soli venti agenti? Chiaro che urgono rinforzi, ma non si deve mollare. Occorre invece ogni sforzo perché la paventata chiusura, dovuta alla penuria di agenti in organico, sia evitata”.


“Bisogna battere i pugni affinché il Ministero dell’Interno mantenga l’impegno di destinare alla Puglia, entro il prossimo aprile, 120 nuovi agenti assunti tramite i concorsi programmati. Perdere il Commissariato della Polizia di Stato al San Paolo – conclude Damascelli – sarebbe gravissimo, laddove serve invece una presenza forte dello Stato per contrastare la criminalità. E non solo nel quartiere barese ma anche nell’hinterland”.

/comunicato

Related posts

James Bond a Gravina Puglia

redazione@metropolinotizie.it

Fondi coesione, Zullo: “Lo scippo resta anche senza l’emendamento leghista e il ministro Lezzi lo sapeva, i soldi non spesi al Sud andranno alle regioni del Nord”

redazione@metropolinotizie.it

Aqp, Marmo (FI): “Verifiche su investimenti doverose, ma scegliamo strada efficace e non propagandista”

redazione@metropolinotizie.it

Rifiuti, Zullo: “Turisti fanno il Cammino Materano e rimangono colpiti dai cumuli di immondizia lungo le strade. Che vergogna!”

redazione@metropolinotizie.it

Incendi nel Salento, Casili: “Necessario interrogarsi sulle cause e ricominciare ad occuparsi seriamente di agricoltura”

redazione@metropolinotizie.it

Collegi revisori dei conti delle Asl pugliesi. M5S: “Emiliano si sveglia e nomina i componenti della Regione solo dopo la nostra diffida”

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy