Senza categoria

Comunicato del Corecom Puglia a tutte le emittenti radiotelevisive

Art. 12 Messaggi politici autogestiti a titolo gratuito delibera AGCOM n. 94/19/CONS
Nota della Presidente del Corecom Puglia, Lorena Saracino.
“Nel periodo intercorrente tra la data di presentazione delle candidature e quella di chiusura della campagna elettorale, le emittenti televisive e radiofoniche locali possono trasmettere messaggi politici autogestiti a titolo gratuito per la presentazione non in contraddittorio di liste e programmi.
Per la trasmissione dei messaggi politici di cui al comma 1) le emittenti locali osservano le seguenti modalità, stabilite sulla base dei criteri fissati dall’art. 4, comma 3, della legge 22 febbraio 2000, n. 28: a) il numero complessivo dei messaggi è ripartito con criterio paritario, anche per quel che concerne le fasce orarie, tra i soggetti politici di cui all’art. 2, comma 2;
b) i messaggi sono organizzati in modo autogestito e devono avere una durata sufficiente alla motivata esposizione di un programma o di una opinione politica, comunque compresa, a scelta del richiedente, fra uno e tre minuti per le emittenti televisive e fra trenta e novanta secondi per le emittenti radiofoniche;
c) i messaggi non possono interrompere altri programmi, né essere interrotti, hanno una autonoma collocazione nella programmazione e sono trasmessi in appositi contenitori, fino a un massimo di quattro contenitori per ogni giornata di programmazione. I contenitori, ciascuno comprensivo di almeno tre messaggi, sono collocati uno per ciascuna delle seguenti fasce orarie, progressivamente a partire dalla prima: prima fascia 18:00-19:59; seconda fascia 12:00-14:59; terza fascia 21:00-23:59; quarta fascia 7:00-8:59;
d) i messaggi non sono computati nel calcolo dei limiti di affollamento pubblicitario previsti dalla legge; e) nessun soggetto politico può diffondere più di due messaggi in ciascuna giornata di programmazione sullo stesso palinsesto televisivo o radiofonico; e) nessun soggetto politico può diffondere più di due messaggi in ciascuna giornata di programmazione sullo stesso palinsesto televisivo o radiofonico; f) ogni messaggio per tutta la sua durata reca la dicitura ‘messaggio elettorale gratuito’ con l’indicazione del soggetto politico committente”.

Related posts

Il gran lavoro della Guardia di Finanza alla Regione

Redazione Metropoli Notizie

Un cordiale benvenuto nelle nostre edicole, de Il Quotidiano del Sud

Redazione Metropoli Notizie

Un nuovo sciopero alle ferrovie del Sud Est

Redazione Metropoli Notizie

Xylella, sputacchina, in arrivo199 alberi infetti, a rischio ulivi monumentali

Redazione Metropoli Notizie

Ipotesi patto M5S-PD in Puglia, Congedo: “Una grande coalizione in salsa pugliese puzzerebbe di vecchio e di peggiore”

Redazione Metropoli Notizie

Le altre veritàpossibili: perchè venne commissariata la Sud Est?

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy